Covid, Draghi si decide e annuncia: “Dal 1 aprile stop stato d’emergenza”

0
667
covid draghi

Covid Draghi dà la svolta e annuncia lo stop ufficiale allo stato d’emergenza. Dal primo aprile non sarà quindi prorogata l’emergenza Covid. “L’obbiettivo è riaprire tutto”. Si potrà dire addio anche al sistema dei colori. Ora i partiti, Lega in primis, spingono per dire addio anche all’utilizzo del Green Pass. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Genitori ricoverati per Covid: maestre accudiscono bimba sola di 2 anni

Covid Draghi si decide e annuncia lo stop dello stato d’emergenza 

Italia colori regioni, covid draghi C’era stata una certa titubanza ad annunciarlo ma ormai è sicuro, lo stato d’emergenza in Italia non sarà ulteriormente prorogato. Dopo quasi due anni quindi il Governo italiano tenta ufficialmente di ritornare alla normalità. “Il nostro obiettivo è riaprire del tutto, al più presto. L’altra emergenza è di carattere economico. L’Italia è in ripresa, ma il Governo intende continuare ad aiutare chi è in difficoltà”. L’obbiettivo è quindi quello di permettere una ripresa economica a lungo bloccata dall’emergenza Covid e dalla conseguenti misure restrittive. La cautela non è mai troppa. Il Governo annuncia comunque che il contatto con il Cts e i comitati scientifici non verranno mai interrotti. “Continueremo a monitorare con attenzione la situazione pandemica, pronti a intervenire in caso di recrudescenze”. Assicura il premier. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Covid, proroga stato di emergenza oltre dicembre 2021: PD e FI a favore

Covid Draghi: cosa significa la fine dello stato d’emergenza? 

covid draghi, reddito cittadinanza Green pass, obbligo vaccinale, green pass rafforzato, tredicesima Green Pass, sciopero scuola, dl green pass obbligatorio esenzione vaccino digitale
Dall’account Twitter Palazzo Chigi

Nella vita pratica la fine dello stato d’emergenza significherà l’abbandono di diverse misure restrittive che in questi due anni sono diventate parte della nostra normalità. In primis ci sarà la fine dell’obbligo di mascherina all’aperto per tutta l’Italia. “Metteremo gradualmente fine all’obbligo di utilizzo del certificato verde rafforzato, a partire dalle attività all’aperto, tra cui fiere, sport, feste e spettacoli.” Ingenti cambiamenti anche per il mondo della scuola. Eliminato l’obbligo di quarantena della classe in seguito a contatto con positivo. Inoltre nella classi non sarà più richiesta obbligatoriamente di indossare la mascherina FFP2. Basterà quindi la chirurgica sia per gli insegnanti che per gli alunni. Infine l’Italia potrà dire addio all’utilizzo delle fasce colorate per le Regioni. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Lega, emendamento Green Pass: “Stop il 31 marzo”, ma Camera tentenna

Covid Draghi: e il Green pass?

covid draghi, speranza vaccini estate speranza farmaci, manifestazione no green pass novara
Dal profilo Instagram del ministro Roberto Speranza

Acceso resta il dibattito per l’utilizzo o meno nel tempo del Green Pass. Per ora il ministro Speranza ha già annunciato che il Green Pass verrà prorogato anche dopo marzo e quindi dopo lo stato d’emergenza. “Il Covid non scompare premendo il tasto off come se stessimo spegnendo la luce. Nei prossimi giorni continueremo a monitorare il quadro epidemiologico, ma i dati su contagi e ricoveri sono tutti in via di miglioramento. È chiaro che ci troviamo in una fase nuova, ma serve gradualità, non possiamo far saltare in un solo momento tutte le precauzioni che ci hanno consentito di lasciare aperto mentre altri in Europa entravano in lockdown”. Per il ministro della Salute la parola chiave è quindi ancora cautela.