Covid Napoli De Magistris “Aprirei tutto h24”, ma Tar boccia isola pedonale

0
367
Covid Napoli de Magistris

Covid Napoli De Magistris risponde alle accuse di aver fallito sugli assembramenti in città nello scorso week end. I sindaci hanno fatto quel che potevano, afferma il primo cittadino. La zona gialla consente alle persone di circolare, per tale motivo il sindaco crede nell’abolizione del coprifuoco. Polemiche e discussioni anche sulla scuola, è scontro con De Luca. Intanto, il Tar boccia l’isola pedonale ai Baretti di Chiaia.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid Campania ristoranti aperti fino alle 22, ma dai Baretti: “Più controlli”

Covid Napoli De Magistris: “Finche ci sarà la zona gialla si vedrà gente in strada”

Covid Napoli De MagistrisNei giorni scorsi abbiamo constatato tutti che la città, come tante altre in Italia, si è dimostrata indisciplinata. Molti assembramenti in diverse zone e piazze. Sulla situazione Covid Napoli De Magistris ha espresso il suo parere alle telecamere di Televomero. Il primo cittadino era stato aspramente criticato per l’ordinanza contro gli assembramenti. Per molti un fallimento.

Il sindaco ha così replicato: “Finche ci sarà la zona gialla si vedrà gente in strada, è normale e se non vogliamo vedere quelle immagini finchè c’è la pandemia dobbiamo utilizzare altri colori. Credo che più teniamo aperto e più prolunghiamo gli orari, meno assembramenti avremo. Io terrei aperto 24 ore su 24, l’ho scritto anche nelle ordinanze che sono state impugnate dalla Regione. È normale che con l’arrivo delle belle giornate le persone andranno a pranzo fuori alla stessa ora se i ristoranti resteranno chiusi a cena. Non serve il ministro della salute per capirlo, eppure nessuno interviene“.

De Luca ha scaricato la responsabilità sui sindaci e De Magistris ricambia l’affronto. I primi cittadini hanno fatto quanto potevano con gli assembramenti. Anche prendersela con le forze dell’ordine non è un atteggiamento corretto. Sulla scuola è scontro aperto. Il sindaco lancia la palla alla Regione. “Sta venendo fuori tutta l’incongruenza, l’inadeguatezza e l’assenza di programmazione e di capacità della Regione Campania che in Europa ha raggiunto la triste maglia nera per essere stata l’ultima a riaprire le scuole a settembre e la prima a richiuderle“.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid Napoli assembramenti, allarme dal Cotugno: vicini alla zona rossa?

Tar boccia la proposta di isola pedonale ai Baretti di Chiaia

Covid Napoli De MagistrisQuello che dovevo fare l’ho fatto, più di questo non potevo fare“. È quanto afferma Luigi De Magistris in merito alla pedonalizzazione di via Bisignano, zona Baretti in via Chiaia. L’ordinanza era stata firmata giorni fa e prevedeva l’istituzione di una via pedonale in dati giorni e orari. Tuttavia, il Tar boccia la proposta. Il comitato Chiaia viva e vivibile, alla cui rappresentanza vi è l’avvocato Luca Tozzi, presenta ricorso. Nuova data di discussione fissata al 3 marzo. Cittadini, residenti e commercianti divisi sull’utilità del congegno che avrebbe avuto durata sino al termine di giugno.

De Magistris dice di aver provato di tutto, movimentato forze dell’ordine, indicato di chiudere le strade in caso di assembramenti. Controlli e transenne, ma in molti denunciano la scarsità di controlli. La ragione sarà nel mezzo? Attendiamo nuovi risvolti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto − sette =