Covid: Sardegna zona bianca, è la prima e l’unica regione d’Italia

0
111
Sardegna zona bianca
Foto presa dal profilo social di Roberto Speranza

Sardegna zona bianca – Un primo assaggio di normalità nella nostra nazione. Da lunedì l’isola entra in zona bianca, la prima in Italia. Il “liberi tutti“, che in molti sperano, prevede  solo l’obbligo della mascherina, il di distanziamento sociale e l’obbligo di sanificazione. 

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca annuncia in diretta: “Da lunedì si chiudono tutte le scuole”

Sardegna Zona Bianca: le regole della prima regione che torna ad una quasi normalità

Sardegna zona bianca Il ministro della Salute, Roberto Speranza, da poche ore ha firmato l’ordinanza che decreta in nuovi ‘colori’ delle Regioni. Sardegna in zona bianca. Ad oggi sono 87 i nuovi casi e 6 decessi in tutta l’isola. Numeri di gran lunga inferiori rispetto ad altre regioni. Ora il comando passa al Cts che deciderà come e quando riaprire tutto. Il primo punto saranno sicuramente i nuovi orari di bar e ristoranti che, da lunedì, potranno aprire anche a cena. La regione, che rispetta i parametri per entrare nella fascia con restrizione blande, non dimenticherà di certo le regole per contrastare il corona virus. 

Sarà abolito dunque il coprifuoco e sospese le limitazioni per bar e ristoranti. Tutte le attività commerciali dell’isola potranno riaprire, nel rispetto di specifici protocolli, primo fra tutti l’uso della mascherina. Apriranno musei, teatri, cinema, palestre e piscine. Ma su modalità e indicazioni specifiche, come abbiamo detto su, ci sarà un confronto tra Ministero della Salute, Iss e Regione Sardegna nella giornata di lunedì.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli: ristoratori bloccano lungomare: “Vogliamo lavorare!”

Sardegna zona bianca ma non tutta

Sardegna zona bianca
Il Ministro della Salute Roberto Speranza in diretta al Senato

L’Ordinanza, in vigore da lunedì 1 marzo, che dichiara la zona bianca nell’isola non è per tutti. Bono, San Teodoro e la Maddalena restano in zona rossa. I tre comuni, centri di focolai riapriranno gradualmente.

Roberto Speranza ha firmato il passaggio in zona arancione di Lombardia, Marche e Piemonte e in area rossa Basilicata e Molise.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 1 =