Covid Stazione Napoli: al via controlli sui passeggeri con tamponi e multe

0
532
Covid Stazione Napoli
Fonte Wikipedia

Covid Stazione Napoli, inizia il protocollo dei controlli sui passeggeri con tamponi e multe per i trasgressori. Più di 800 le persone controllate. Emergono già i primi numeri delle pratiche effettuate e delle illazioni compiute.
Installato un termoscanner nella stazione: misurare la temperatura dei passeggeri sarà più facile. Napoli si prepara a tenere sotto controllo gli spostamenti indebiti.

Ti consigliamo come approfondimento – Spesa sospesa Coldiretti: un aiuto concreto per i più bisognosi

Covid Stazione Napoli, i numeri dei primi controlli effettuati

Covid Stazione Napoli
Foto dal sito fuksas.com “Naples Subway/Duomo Station”

La Campania dà il via alle operazioni di controllo anti-Covid. Nella diretta di ieri, il governatore di regione, Vincenzo De Luca, ribadiva l’ordinanza emendata con la quale sarebbe aumentata la sorveglianza degli spostamenti. La Stazione Centrale di Napoli ha ben cominciato, sebbene si registri un traffico presoché limitato.
Ancora nessun tampone rapido effettuato sui passeggeri in arrivo, la situazione si manterrebbe sotto controllo. I controlli saranno intensificati nei prossimi giorni.
Molte le persone multate, una sorveglianza che non ammette trasgressioni.
La Campania resterà in zona arancione, ma il presidente De Luca ribadisce la sua fermezza, estendendo l’obbligo degli spostamenti anche nelle seconde case.

Ti consigliamo come approfondimento – Nuovo arcivescovo Napoli: Domenico Battaglia arriva la nomina

Come si prepara la Stazione di Napoli ai controlli anti-Covid?

Covid Stazione Napoli
Fonte: larc.it

Diverse le misure varate per tenere sott’occhio chi trasgredisce alle regole anti-Covid imposte da governo e governatore.
In seguito all’ordinanza citata, l’ASL Napoli 1, in collaborazione con RFI – Rete Ferroviaria Italiana -, ha installato una tenda per la facile somministrazione di tamponi rapidi o molecolari ai passeggeri in arrivo. La pratica di controllo verrà effettuata su coloro i quali risulterranno avere una temperatura corporea sopra i 37,5 °C. Impiegati sei volontari della protezione civile e un medico.
A ciò si aggiunge la presenza dei militari dell’operazione Polfer. Aiutati dalle Unita Cinofile della Questura di Napoli, pattuglieranno la stazione.
In ultimo, oltre ai messaggi inviati dagli altoparlati per informare i passeggeri, è stato installato un termoscanner. Le apparecchiature laser, installate dalle Ferrovie dello Stato, saranno d’aiuto per un controllo più repentino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove − 3 =