Crisanti su AstraZeneca: “Ema, scelta allucinante. Piano vaccini a rischio”

0
66
Crisanti AstraZeneca

Crisanti AstraZeneca – Sarebbe pronta la circolare con la quale il Ministero della Salute avrebbe aggiornato le raccomandazioni sul vaccino di AstraZeneca. Il documento, inviato a Regioni, istituzioni ed associazioni, ribadisce che il vaccino è idoneo per i soggetti che abbiano un’età dai 18 anni in su. Nonostante ciò, il dicastero ribadisce che Vaxzevria sia utilizzato preferenzialmente per quelle persone che abbiano un’età superiore ai 60 anni. Chi ha già ricevuto la prima dose di AstraZeneca potrà concludere il ciclo vaccinale con la seconda somministrazione.

A questa decisione si registrano le reazioni avverse di alcuni virologi, tra di essi c’è anche Andrea Crisanti, che ha criticato duramente la scelta dell’Italia. “Così facendo si mette in pericolo tutto il piano vaccinale”, avrebbe commentato il professore di microbiologia.

Ti consigliamo come approfondimento – L’Italia cambia rotta sul vaccino AstraZeneca: “raccomandato” solo agli over 60

Crisanti AstraZeneca, il documento del ministero della Salute

Crisanti AstraZenecaCome avevamo riportato questa mattina, a seguito della decisione dell’Ema, il ministero della Salute si accoda e aggiorna le raccomandazioni in merito al vaccino Vaxzevria. Il documento del dicastero sarebbe già stato inviato alle Regione, alle istituzioni ed alle associazioni. Dal testo nonostante si legga che il vaccino sia idoneo dai 18 anni in su, il dicastero raccomanda comunque un utilizzo per chi abbia superato i 60 anni di età. Tale scelta tiene conto del “basso rischio di reazioni avversi di tipo tromboembolico a fronte della elevata mortalità da Covid-19”. Chi ha già ricevuto la prima dose del vaccino di AstraZeneca prima di queste nuove disposizioni, si apprende dalla circolare, potrà completare il ciclo vaccinale assumendo la seconda somministrazione.

A commentare questa scelta c’è anche il Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliulo. “Il piano non cambia” ha spiegato il generale. “A fine mese dobbiamo arrivare a 500 mila dosi giornaliere. Da oggi l’inoculazione del vaccino AstraZeneca è aperta alla platea dei 60-79 anni. Gli under 60 che hanno ricevuto la prima potranno ricevere anche la seconda. L’Ema ha detto che AstraZeneca è un vaccino sicuro. Spero che così facendo la vicenda sia conclusa”. Inoltre, oggi pomeriggio alle ore 18.30, è prevista la conferenza stampa del Premier, Mario Draghi, dove risponderà alle domande sul piano vaccinale.

Ti consigliamo come approfondimento – AstraZeneca trombosi: rischio c’è ma è minore del Covid. Lo studio tedesco

Crisanti AstraZeneca, la reazione dei virologi alla scelta italiani

Crisanti AstraZenecaLa scelta italiana di accodarsi alla decisione dell’Ema è stata accolta dalla comunità scientifica con reazioni miste. C’è anche chi, come Andrea Crisanti, che non lesina critiche alla scelta del Governo. Il professore di microbiologia dell’università di Padova, a “La Stampa, ha rilasciato delle dichiarazioni dove emerge la sua contrarietà. “L’Italia si è allineata alla Germania, non ha esercitato nessuna valutazione indipendente. Così facendo si mette in pericolo tutto il piano di vaccinazione, visto che la fetta più ampia della popolazione da vaccinare ha meno di 60 anni”.

Il virologo commenta anche la non-scelta dell’Ema, la quale non ha preso una posizione chiara sulla questione. “È una cosa allucinante. L’Agenzia europea dei medicinali non può lavarsene le mani in questo modo. Non può lasciare che ogni singolo Paese decida per sé. In questo modo si crea disorientamento”. Certo che questa scelta potrebbe avere delle ripercussioni anche sulla fiducia, già appannata, di AstraZeneca. “C’è un problema di percezione. Ma non mi stanco di ripetere che, anche se fosse provato un nesso causale, parliamo di episodi rarissimi. È un vaccino che ha una reazione avversa grave ogni 2 milioni e mezzo di immunizzati. Difficilmente si raggiungono tali livelli di sicurezza. È ben più pericoloso prendere l’aereo.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + due =