Covid, Crisanti: “Greenpass non crea ambienti sicuri e i No-Vax contagiati tutti in 2 anni”

0
969
Andrea Crisanti

Crisanti variante Delta infetterà i non vaccinati nel giro di due anni. Questo è quello che ha affermato Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università di Padova, nel suo intervento ieri sera a Piazzapulita, su La7. Il virologo ha così commentato la riluttanza del deputato del deputato Emanuele Dessì (ex M5s, ora nel gruppo misto) nei confronti del vaccino.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania, Green Pass obbligatorio. De Luca: “Anticipiamo al 1° ottobre”

Crisanti variante Delta: “Con la variante Delta tutti quelli non vaccinati si infetteranno entro due anni”

Andrea Crisanti, Crisanti variante DeltaLe parole di Andrea Crisanti sono lapidarie e non danno adito ad alcuna alternativa: l’unico modo per essere protetti dal Covid e dalle sue varianti è attraverso il vaccino. Ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ieri sera durante la trasmissione Piazzapulita di La7: “La maggior parte delle persone che sono riluttanti a vaccinarsi hanno paura. Dicono che se sono attenti e hanno comportamenti adeguati, forse non si infettano. Ecco, io voglio rassicurare tutte queste persone: con la variante Delta, che ha un indice di trasmissione superiore a 7, tutti quelli non vaccinati si infetteranno entro due anni”.

Il noto virologo continua e puntualizza:
Non c’è possibilità di sfuggire a un virus con un tale indice di trasmissibilità se non sei vaccinato. È statistica. Non voglio spaventare nessuno, ma se un virus ha un indice di trasmissibilità intorno a 10 e non ci sono vaccini, vi posso assicurare che si infettano tutte quante le persone in pochissimo tempo. Questo è proprio l’abc dell’epidemiologia. In più c’è anche il long covid. Io resto sempre stupito di fronte a questo atteggiamento: aver più paura del vaccino che del covid. Ma com’è possibile? Abbiamo avuto 150mila morti, un dramma gigantesco che ancora non abbiamo metabolizzato”.

Ti consigliamo come approfondimento – Salvini su La7: “Varianti nascono da vaccino”. Virologi: “Cattivo consigliere”

Sui tamponi e il greenpass

Crisanti covid estate, Crisanti variante Delta
Screenshot da YouTube

Crisanti variante Delta. Andrea Crisanti, nel suo intervento, si è soffermato e ha smontato senza mezzi termini la tesi di Giorgia Meloni secondo cui i tamponi sono più sicuri del vaccino:
“È una baggianata. Il tampone è una misura provvisoria che ti dice che in quel momento non sei infetto. Potresti, però, infettarti il giorno dopo. Il vaccino, al contrario, fornisce una protezione elevatissima e su grandi numeri ha anche un grossissimo impatto sulla trasmissione”.

Tuttavia, Crisanti tiene a ribadire un concetto, ovvero che con il greenpass non siamo sicuri. Ha così spiegato:
È un provvedimento estemporaneo che di fatto ha l’obiettivo di limitare i contatti tra persone non vaccinate, ma nessuno conosce l’effetto del Green pass sulla trasmissione del virus. Quello che è pericoloso è che i politici dicono che con il Green pass creiamo degli ambienti sicuri. Non c’è nulla di più sbagliato, perché siamo solo leggermente più protetti con il certificato verde, ma non sicuri”.