Croce Rossa: storia, diritti umanitari e promozione della salute

0
354
croce rossa,

Croce Rossa, il 22 agosto è una giornata importantissima. Si ricorda la prima convenzione di Ginevra per il miglioramento delle condizioni militari dei feriti in guerra (1864). Da essa prenderà forma la Croce Rossa come la conosciamo oggi.

Le origini e gli sviluppi della prima convenzione di Ginevra

guerra cibernetica stefania battistini fermataLa convenzione venne ispirata dalle esperienze di un uomo d’affari svizzero, Henry Dunant. Egli vide la sofferenza di 40mila soldati durante la guerra tra l’esercito Franco-piemontese e quello Austriaco. Allora non esistevano meccanismi per accordare tregue o per recuperare feriti. Dunant riuscì a convincere gli abitanti dei luoghi adiacenti a prestare soccorso alle vittime. Ne trarrà poi un libro in cui chiese la fondazione di un corpo civile volontario di soccorso. Nel 1863 la “Società Ginevrina per il benessere pubblico” accolse la richiesta. Nasce il Comitato Internazionale della Croce Rossa. L’anno seguente il comitato raccolse i rappresentanti di 11 stati europei e americani ed adottò la prima convenzione di Ginevra. Era pensata per salvare delle vite, alleviare la sofferenza del personale militare ferito e per difendere i civili impegnati nel soccorso.

Ti consigliamo come approfondimento – Fedez per l’Ucraina, dona furgone: “Trasporterà 400 scatole di insulina”

Croce Rossa: come è organizzata?

tumori sansevero, croce rossaNasce il Movimento Internazionale della CR dal quale poi discendono le società nazionali. Tuttavia la Croce Rossa è composta anche da altri organi:

  • Il Comitato internazionale della CR: Neutrale ed indipendente. Responsabile delle attività di soccorso internazionali dell’intero movimento.
  • Federazione internazionale delle società nazionali: organo permanente che coordina le società nazionali. Si occupa di portar loro assistenza e soccorso in caso di catastrofi naturali. Si impegna affinché nascano nuove società di Croce Rossa e
    promuove il diritto internazionale umanitario.

Ti consigliamo come approfondimento – Giornata mondiale del volontariato: una risorsa inestimabile nella pandemia

I principi fondamentali

Volontariato, croce rossa
Dalla Pagina ufficiale Facebook della Croce Rossa Italiana

L’intero movimento della CR si è dotato di alcuni principi fondamentali :

  • Umanità: Si adoperano per far rispettare la persona umana, per proteggerne la vita e la salute, promuove la pace duratura tra tutti i popoli.
  • Imparzialità: Non si fa alcuna distinzione di nazionalità, razza, religione o condizione sociale.
  • Neutralità: Il movimento si astiene dal prendere parte ad ostilità, controversie politiche, raziali, religiose o filosofiche.
  • Indipendenza: il movimento è indipendente. Le società che lo compongono devono sempre mantenere la propria autonomia per poter agire secondo i principi.
  • Volontarietà: Nello statuto si afferma che la croce rossa è un’ istituzione di soccorso volontaria e disinteressata.
  • Unità: In ogni paese può esistere una e una sola società di croce rossa che deve essere aperta a tutti e deve estendere la sua azione in tutto il territorio.
  • Universalità: la croce rossa è un’ istituzione universale e tutte le società hanno uguali diritti ed il dovere di aiutarsi reciprocamente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − quattordici =