Cancello, morta anche la 74enne coinvolta nel crollo palazzo: ustioni gravi

0
258
crollo palazzo caserta morta donna
Dall'account Twitter dei Vigili del Fuoco

Crollo palazzo Caserta morta donna che ieri era stata estratta dalle macerie. Il decesso ha avuto luogo questa notte presso l’Ospedale Cardarelli, dove era stata ricoverata. Le ferite e le ustioni presenti su tutto il corpo sono state fatali per la 74enne. Suo marito era morto sul colpo, ricoperto di polvere e schiacciato dai detriti.

Ti consigliamo come approfondimento – Caserta, crolla palazzo dopo esplosione: anziani intrappolati sotto macerie

Crollo palazzo Caserta morta donna: il marito è morto sul colpo

Caserta crollo
Dall’account Twitter dei Vigili del Fuoco

Ci troviamo a Cancello Scalo, una frazione del Comune di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. Ieri mattina la zona è stata sgomentata dall’esplosione di un palazzo, causata con tutte le probabilità da una fuga di gas. Sotto le macerie sono rimaste seppellite delle persone. Si tratta di una coppia di anziani, le cui tracce sono state ritrovate grazie alle urla della donna. Lei, Giuseppina Sammaciccio, 74 anni, è stata estratta dalle macerie dopo sette ore e condotta all’Ospedale Cardarelli. Per il marito, Mario Sgambato, le cose sono state molto più complicate. I Vigili del Fuoco hanno infatti impiegato tutto il pomeriggio per riuscire a riportarlo alla luce, ormai della sera. Per lui la corsa in ospedale è stata inutile: è morto schiacciato dai detriti del palazzo. L’impatto, infatti, è stato violentissimo; i vicini hanno paragonato l’esplosione a un vero e proprio terremoto. Oltre all’edificio sono rimaste danneggiate alcune automobili parcheggiate in strada.

Ti consigliamo come approfondimento – Bimba di 8 anni uccisa da 3 agenti di Polizia, Pm difende: “Sono innocenti”

Crollo palazzo Caserta morta donna: la gravità delle ustioni

Donna massacrata pugniImmediatamente dopo la sua estrazione, Giuseppina Sammaciccio è stata trasportata d’urgenza al reparto Grandi Ustioni. I tentativi dei medici sono purtroppo stati inutili a causa della gravità delle ferite riportate. Difatti, la donna ha riportato forti ustioni sul 70% del corpo. Il decesso è avvenuto nel reparto sopracitato durante questa notte. La sua salma e quella del marito saranno sottoposte a un’autopsia e poi restituite alla famiglia. La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un fascicolo d’indagine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 3 =