Dad Campania, presidi contro De Luca: “No ai deliri di un quaquaraquà”

0
332
Dad Campania presidi contro De Luca

Dad Campania presidi contro De Luca. Sono arrivati i primi attacchi di alcuni presidi contro l’ipotesi di una nuova Dad in regione. Alcuni presidi, infatti, sono decisamente contrari all’utilizzo della didattica a distanza.

Ti consigliamo come approfondimento-Campania, scuole in Dad a dicembre: arriva la proposta dalla Regione

Dad Campania presidi contro De Luca: “Il virus è più pericoloso fuori!”

Campania dad dicembre,Alcuni presidi della regione Campania si ribellano all’ipotesi di una nuova Dad nelle scuole dell’obbligo. Nelle scorse ore il governatore De Luca ha ipotizzato la firma di un’ordinanza che riporti le scuole dell’obbligo in Dad. Questa possibilità ha scatenato una rivolta tra le famiglie e nelle scuole. Alcuni presidi sostengono che si atterranno alle leggi dello Stato e no a quelle eventuali della Regione. Per esempio, il dirigente dell’istituto comprensivo Sauro-Errico-Pascoli ha attaccato duramente De Luca. Infatti, ha detto: “Per la mia scuola, mi atterrò sempre e comunque alle leggi dello Stato piuttosto che ai deliri dei quaquaraquà di Campania (in)felix”. I presidi sostengono che il virus circoli più velocemente e sia più aggressivo fuori dalle scuole. Infatti, chiedono al governatore di incentivare i controlli in altri luoghi piuttosto che nelle scuole.

Ti consigliamo come approfondimento-De Luca, Campania: scuole chiuse, continua la Dad. I genitori lo diffidano!

Dad Campania presidi contro De Luca: le famiglie concordano

No Dad Protesta NapoliLa protesta ovviamente coinvolge anche le famiglie. Nella giornata di ieri sui social si sono scatenate molte madri contro l’ipotesi della didattica a distanza. Come già avvenne l’anno scorso molte famiglie reputano deleterio il dover affrontare l’anno scolastico a distanza. Alcuni dati e studi hanno confermato che i ragazzi sono usciti emotivamente colpiti dalla Dad. Un ennesimo cambiamento potrebbe ulteriormente sconvolgerli ancor di più. Si attendono nei prossimi giorni ulteriori proteste e si attendono, inoltre, anche le parole del governatore De Luca. L’unica cosa certa è che l’ipotesi di De Luca a seguito dell’aumento dei casi potrebbe diventare realtà. Infatti, ieri in regione Campania sono stati riscontrati 1.110 positivi, un dato in netto aumento nelle ultime settimane.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − 14 =