De Luca cede: lunedì riaprono pizzerie, bar, pasticcerie e gelaterie

0
647
de luca

Erano giorni ormai che ristoratori e proprietari di pizzerie chiedevano di poter riprendere l’attività di consegna a domicilio. Qualcosa già si sentiva nell’aria e così il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca ha ceduto. Da lunedì 27 aprile riaprono i servizi di ristorazione e i bar per il solo servizio a domicilio. Ma non solo, riaprono anche librerie e cartolibrerie. Un primo passo quindi determinato dalla riduzione dei nuovi contagi da Coronavirus già da alcuni giorni. Ma vediamo insieme i dettagli di ciò che succederà da lunedì prossimo.

Ti consigliamo come approfondimento – Il Coronavirus ribalta la sanità: Nord bocciato e Sud promosso!

De Luca: arriva l’Ordinanza per le consegne a domicilio

Vincenzo De Luca - Fonte: Belvedere news, de luca
Vincenzo De Luca – Fonte: Belvedere news

Con l’Ordinanza regionale firmata il 22 aprile 2020, il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca riapre, per la sola consegna a domicilio, i servizi di ristorazione. Per questi intendiamo le attività di pub, bar, pizzerie, ristoranti, gastronomie, gelaterie e pasticcerie. La decisione arriva in seguito al calo del numero dei contagi su tutto il territorio regionale.

Dal 27 aprile al 3 maggio 2020 quindi sono consentite, a mo’ di prova, le attività secondo i seguenti orari:

  • Bar e pasticcerie saranno aperte dalle ore 7:00 alle ore 14:00;
  • Le restanti attività, tra cui le pizzerie, invece dalle ore 16:00 alle ore 22:00.

Per tutti è consentita la modalità di prenotazione telefonica o online. L’intera attività, dalla produzione di alimenti alla consegna, dovrà svolgersi nel totale rispetto delle norme igienico-sanitarie.

De Luca apre anche librerie e cartolibrerie

Napoli, de lucaRiapriranno anche le librerie e le cartolibrerie. Da lunedì 27 aprile saranno consentite infatti le attività di commercio al dettaglio di articoli:

  • Carta;
  • Cartone;
  • Cartoleria;
  • Libri.

Le attività saranno svolte dalle ore 8:00 alle ore 14:00. Nell’Ordinanza regionale si raccomanda agli esercenti di promuovere la modalità di prenotazione telefonica e online e la consegna a domicilio. Si raccomanda inoltre, sia agli esercenti che agli utenti, di osservare tutte le misure di precauzione di contenimento del contagio.

Ti consigliamo come approfondimento – Cosa significa quarantena? Storia e importanza del vocabolo più usato oggi

Cosa fare prima di aprire? Le misure generali per le attività

regione campania, de lucaMa cosa bisognerà fare prima dell’apertura? Ecco le misure generali applicabili per tutte le attività.

  • I locali dovranno essere sanificati secondo un intervento certificato di disinfezione. Lo stesso certificato deve essere esposto all’interno del locale;
  • In presenza di impianti di climatizzazione o ventilazione, anche questi dovranno essere sottoposti a un intervento di disinfezione e al cambio dei filtri;
  • I locali dovranno essere sanificati almeno una volta al giorno;
  • A ciascun dipendente dovrà essere rilevata la temperatura corporea prima dell’inizio dell’attività. Se questa supera o è pari a 37,5 °C l’attività dovrà essere sospesa.

E quali sono invece le misure specifiche per le attività di ristorazione?

  • All’interno del locale dovrà essere garantita la distanza di sicurezza tra i dipendenti;
  • Sarà premura dei datori di lavoro fornire i dispositivi di protezione (mascherine, guanti, camici monouso, sovrascarpe);
  • L’accesso ai fornitori di materie prime dovrà avvenire in fasce orarie stabilite;
  • Per le consegne a domicilio, l’area di preparazione dei cibi dovrà essere separata da quella dei fattorini che prelevano il cibo.

QUI l’intera Ordinanza firmata dal governatore Vincenzo De Luca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × due =