Decreto Cura Italia, scadenze bollette e proroghe documenti

0
254
decreto cura italia

Il decreto Cura Italia approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 marzo 2020, introduce disposizioni urgenti per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza Covid-19. Tra i punti affrontati in questo decreto approfondiremo:

  • la sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi;
  • La proroga di documenti, atti amministrativi e autorizzazioni.
Ti consigliamo come approfondimento – Vittime da Coronavirus: ecco cosa succede post mortem

Decreto Cura Italia: per il momento nessuna sospensione bollette

Bonus bollette asm decreto cura italiaAttualmente nel decreto Cura Italia non è prevista la sospensione del pagamento di bollette di acqua, luce e gas. Tuttavia  il decreto legge n.9, approvato venerdì 28 febbraio dal Consiglio dei Ministri, ha stabilito la sospensione delle bollette di luce, gas, acqua, canone Rai e rifiuti fino al 30 aprile per i Comuni che per primi sono stati colpiti dal contagio, l’originaria “zona rossa”. Il decreto affida all’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente (Arera) il compito di attuare la sospensione temporanea delle bollette per quelle aree. Attualmente la sospensione rimane intatta anche se non esiste più quella specifica zona rossa. Pochi giorni fa vice ministro all’Economia, Antonio Misiani, ha dichiarato: “Per stop bollette non c’è copertura. Abbiamo 25 miliardi e li spendiamo tutti subito. Ed è solo il primo passo. Questo è il decreto di marzo, poi verrà quello di aprile. Sarà una manovra con un impatto doppio rispetto all’ultima legge di bilancio

Ti consigliamo come approfondimento – Divieto spostamenti: bloccate le fughe al sud

Decreto Cura Italia: buone notizie per la proroga dei documenti

bollo auto decreto cura italia
Foto da retecamere.it

Va decisamente meglio per quanto riguarda la proroga di alcuni importanti documenti stabiliti dal decreto Cura Italia. Scopriamo quali e le relative date.

Revisione del veicolo scaduta

Per i veicoli con revisione scaduta al 17 marzo 2020 o che scade entro il 31 luglio 2020, è consentita la circolazione fino al 31 ottobre 2020 senza aver effettuato la visita di revisione.

Patente

La validità delle patenti di guida italiane scadute al 17 marzo 2020 o in scadenza fino al 31 agosto 2020, sono state prorogate fino al 31 agosto 2020.
La proroga si applica anche a quelle rilasciate da uno Stato dell’Unione Europea il cui titolare ha acquisito la residenza in Italia.
La disposizione si estende anche al certificato di idoneità alla guida (CIG) per ciclomotori.

Foglio rosa

Le autorizzazioni ad esercitarsi alla guida con scadenza compresa tra l’1 febbraio e il 30 aprile 2020 sono prorogate fino al 30 giugno 2020.

Carta di qualificazione del conducente (Cqc)

Il ministero dei Trasporti ha previsto la proroga fino al 30 giugno 2020 della Cqc per il trasporto professionale di cose e persone, nonché dei certificati di formazione professionale (Cpp) per il trasporto di merci pericolose, aventi scadenza dal 23 febbraio 2020 al 29 giugno 2020.

Assicurazione auto

Per le polizze in scadenza fino al 31 luglio 2020, è portato a 30 giorni il periodo entro cui l’assicurazione è comunque operante.
La previsione trova applicazione anche nel caso di polizza assicurativa annuale in cui il pagamento del premio assicurativo sia rateizzato in rate semestrali o periodiche.

Bollo auto

Si tratta di una tassa regionale e dunque spetta ai governatori emanare ordinanze. Finora hanno deciso di sospendere il pagamento Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Campania, Toscana. In queste regioni il pagamento è posticipato al 30 giugno 2020. Nelle Marche invece tutto rimandato al 31 luglio 2020

Ti consigliamo come approfondimento – Croce Rossa Italiana: diventa volontario e sostieni la lotta al Coronavirus

Documenti di riconoscimento e atti amministrativi

decreto cura italia reddito bonus tiroide concorso pensione ticket sanitario canone raiCarta d’identità

Tutti i documenti di identità scaduti dal 17 marzo 2020 in poi sono validi fino al 31 agosto 2020. La validità ai fini dell’espatrio resta invece limitata alla data di scadenza indicata nel documento stesso.

Permesso di soggiorno

Tutti i certificali, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020. Quindi, tutti i permessi di soggiorno in scadenza in questo periodo vengono prorogati di validità fino al 15 giugno 2020. La domanda di rinnovo potrà essere presentata dopo il 15 giugno 2020.

Pagamento Sanzioni

Il pagamento delle sanzioni al Codice della strada è ridotto del 30%. Anche se effettuato entro 30 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione.

Versamento contributi

Sospesi i termini relativi ai versamenti dei contributi previdenziali, assistenziali e assicurativi in scadenza dal 23 febbraio 2020 al 31 maggio 2020; la sospensione riguarda sia la quota a carico del datore sia la quota a carico del lavoratore. Quindi non dovrà essere trattenuta in busta paga. I pagamenti devono essere effettuati entro il 10 giugno 2020, senza alcuna applicazione di interessi o sanzioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here