Decreto Semplificazioni per rilanciare l’Italia: ecco cosa prevede

0
101
decreto semplificazioni

Rilanciare il Paese e liberarlo dai lunghi procedimenti burocratici, che sono spesso causa di rallentamenti, è l’obiettivo principale del nuovo Decreto Semplificazioni. Secondo il Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte È il trampolino di lancio di cui l’Italia ha bisogno in questo momento”. Ieri 7 luglio sono state approvate in Consiglio dei ministri l’elenco delle 130 opere strategiche individuate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Ti consigliamo questo approfondimento – Scuola, arrivano le linee guida: si riparte dal 14 settembre

Decreto Semplificazioni: semplifica, velocizza, digitalizza

conte stati generali, decreto semplificazioni
Foto dalla pagina ufficiale Facebook del Presidente Giuseppe Conte

Il nuovo Decreto Semplificazioni ha quindi l’obiettivo di semplificare, velocizzare, digitalizzare e sbloccare i cantieri e gli appalti. Il premier Conte ha annunciato ieri in conferenza stampa che si andranno a realizzare 130 opere con questo sistema, 36 delle quali verranno assegnate a commissari esterni. Rientreranno nelle opere commissariate 9 opere infrastrutturali, 12 idriche e 15 ferroviarie.

Ti consigliamo questo approfondimento – Filippo Poletti e il suo “Tempo di IoP”: l’importanza della comunicazione digitale

Gli obiettivi principali del Decreto Semplificazione sono i seguenti:

  • Digitalizzare la pubblica amministrazione in modo da rendere tutto più veloce;
  • Semplificare i procedimenti amministrativi con sentenza breve per evitare il blocco delle opere;
  • Velocizzare la burocrazia;
  • Sostenere l’ambiente e la green economy.

Promuovere gli investimenti e le infrastrutture

bonus autonomi, decreto semplificazioniPer quanto riguarda i contratti pubblici invece il Decreto Semplificazioni prevede, al fine di incentivare e promuovere gli investimenti, l’affidamento diretto per prestazioni di importi fino a 150.000 euro. Nel caso in cui invece l’importo sia superiore a questa cifra, la procedura sarà negoziata tramite consultazione. L’aggiudicazione del contraente dovrà inoltre avvenire entro due mesi, prolungabili fino a quattro in determinati casi specifici.

Ti consigliamo questo approfondimento – Bonus da 100 euro in busta paga: in arrivo anche il taglio delle tasse?

Le opere sbloccate

decreto semplificazioniMa quali sono le opere strategiche individuate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che verranno sbloccate?

Tra le 130 opere individuate troviamo:

  • Il tratto autostradale Salerno–Reggio Calabria;
  • L’asse Av/Ac Palermo–Catania–Messina;
  • La linea ferroviaria Roma–Pesacara;
  • Il tratto stradale Monte Romano–Civitavecchia;
  • Il Mose di Venezia;
  • Potenziamento della linea Taranto-Metaponto-Potenza-Salerno.

Si affidano inoltre poteri regolatori alle stazioni appaltanti. Mentre fino al 31 luglio 2021 la responsabilità per danno erariale sarò solo per dolo. Omissioni e ritardi invece saranno motivo di responsabilità per colpa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here