Un delfino rosa diventa mamma: Pinky e la bellezza della biodiversità

0
1679
pinky
Foto presa da Radio Monte Carlo

È nato un cucciolo di delfino rosa: la madre Pinky regala al mondo un altri esemplare raro! (Leggi anche- Animali, come difenderli) L’avvistamento sarebbe avvenuto in Louisiana, negli Stati Uniti. Si tratta di un importante avvenimento perché gli esemplari di questa specie sono realmente pochi e sono stati inseriti nella lista degli animali che potrebbero presto estinguersi.

Pinky: il cucciolo di delfino rosa

pinkyPinky, il delfino rosa, è soprannominato così proprio grazie alla sua particolare colorazione. Si trovava nel Calcasieu Ship Channel, un canale di passaggio per navi, in Louisiana, e proprio in quel luogo è stato visto insieme al suo cucciolo, appena dato alla luce. Il mammifero, di sesso femminile, ha raggiunto la fama nel 2007. In quell’anno lo ha notato il capitano Erik Rue, che lavora nel Calcasieu Ship Channel. Il marinaio lo aveva visto nuotare nei paraggi e accoppiarsi con altri delfini.  Il particolare colore di questi animali deriva da una rara mutazione genetica. L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), la ritiene una specie a rischio di estinzione; infatti ci sono sempre meno esemplari di delfino rosa. Gli ambientalisti sperano che il cucciolo abbia la stessa mutazione genetica della madre, così da poter evitare l’estinzione.

Leggi anche – Amici animali l’importanza di un rifugio

Ecco le caratteristiche di un delfino rosa

pinkySecondo la ricerca, molti delfini hanno la pancia rosa. Ma il capitano Rue, ha dichiarato a The Sun: “Pinky è totalmente rosa dalla testa alla coda e ha gli occhi rossastri. La pelle sembra liscia, rosa lucido e senza imperfezioni. Sorprendentemente, non sembra essere drasticamente influenzato dall’ambiente o dalla luce solare come ci si aspetterebbe considerata la sua condizione, sebbene tenda a rimanere sotto la superficie un po’ di più degli altri nel branco. Mi sento molto fortunato per aver visto questo mammifero incredibile. E anche fortunato di poter lavorare e vivere nell’area che frequenta una creatura così fantastica. I nostri ospiti sono sempre entusiasti dell’opportunità di avvistare un mammifero così unico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciassette + undici =