Denise Pipitone, caso risolto? Fuori nomi dei rapitori: “Potrebbero scattare gli arresti”

0
341
Denise Pipitone arresti
Immagine dalla puntata del 12 maggio 2021 di "Chi l'ha visto?"

Denise Pipitone arresti: il testimone anonimo, recatosi dall’avvocato Frazzitta, ha fatto i nomi delle tre persone avvistate insieme a Denise. La notizia è stata lanciata durante l’ultima puntata di “Pomeriggio Cinque”, il programma condotto da Barbara D’Urso. “Ha fatto nomi e cognomi. Potrebbero scattare gli arresti”. Così ha detto, in collegamento con la trasmissione, la criminologa Anna Vagli.

Ti consigliamo come approfondimento – Denise Pipitone, arriva la smentita sulla ragazza dell’Ecuador: ecco chi è realmente

Denise Pipitone arresti: “L’anonimo è uscito allo scoperto”

Denise Pipitone arresti
Foto dal profilo Facebook ufficiale di Piera Maggio

Denise Pipitone arresti – Nuove importanti rivelazioni sul caso della scomparsa della piccola Denise Pipitone sono arrivate in diretta televisiva. Durante l’ultima puntata del programma di Barbara D’Urso, “Pomeriggio Cinque”, è stata sganciata la bomba. L’anonimo che aveva inviato una lettera dal contenuto interessante all’avvocato Frazzitta, ha preso coraggio e si è presentato allo studio legale. L’uomo avrebbe raccontato quanto è accaduto dopo il sequestro di Denise Pipitone.

Stando alle parole della criminologa Anna Vagli, l’uomo “mentre circolava si è trovato all’incrocio tra via Salemi e via della Pace. A poca distanza dalla casa di Piera Maggio. La sua auto si sarebbe accostata ad un’altra auto in cui avrebbe visto Denise e altre tre persone che lui avrebbe riconosciuto”.

Ti consigliamo come approfondimento – Denise Pipitone, svelati i dettagli della lettera anonima: “Io l’ho vista”

Denise Pipitone arresti: “Vicini alla soluzione del caso”

Denise Pipitone arresti
Foto dal profilo Facebook ufficiale di Piera Maggio

Denise Pipitone arresti –  Nel seguito della trasmissione, Anna Vagli ha detto di non essere a conoscenza dell’identità del testimone anonimo. Tuttavia, la certezza è che l’uomo “ha indicato nomi e cognomi. Verosimilmente uomini, ma questo non lo sappiamo con certezza. Sono tre persone conosciute, per questo non avrebbe parato per 17 anni. Si pensa che andrà nell’immediatezza in Procura. E potrebbero scattare anche gli arresti, secondo quando detto dalla pm Angioni. Siamo vicini”. La criminologa ha poi affermato che nonostante l’uomo viva a Trapani, conoscerebbe comunque queste persone.

Con questi ultimi risvolti, la risoluzione del caso della scomparsa della piccola Denise Pipitone diventa sempre più reale e vicina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + 12 =