Caso Pipitone, sit-in contro l’archiviazione: “Denise è figlia di tutta l’Italia”

0
264
Denise Pipitone protesta, Denise Pipitone intercettata
Dalla pagina Facebook di Piera Maggio

Sul caso Denise Pipitone protesta ieri la sua famiglia insieme a diverse decine di sostenitori per opporsi alla richiesta di archiviare il caso. Il 23 novembre è la data fissata per l’udienza davanti al gip dove la Procura di Marsala chiederà ufficialmente l’archiviazione. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Denise Pipitone, la lettera del padre Toni: “La sua scomparsa mi devastò”

Denise Pipitone protesta a Roma la famiglia

Denise Pipitone protesta, angioni Denise Pipitone trovata
Foto dal profilo Facebook ufficiale di Piera Maggio

A presenziare davanti al corteo la mamma di Denise, Piera Maggio che ormai da 17 anni non si scoraggia nella ricerca della figlia che oggi avrebbe 21 anni. È stata intervistata dai giornalisti presenti a documentare la protesta a Roma. La signora Maggio ha definito la figlia come “la bambina di tutta Italia.  E questo è evidente. Durante questi lunghi 17 anni, è stata amata come se fosse stata la figlia di tutto il popolo. Tutte queste persone stanno manifestando una vicinanza a me, alla mia piccola e alla mia famiglia incredibile oggi. Sono molto grata di tutto questo supporto. Essere qui oggi a questo sit-in significa agire per fare in modo che Denise, una bimba che allora aveva solo 4 anni, non venga dimenticata”. Nella giornata di oggi Piera Maggio ha voluto ringraziare con un post tutti coloro che si sono presentati nonostante la pioggia. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Denise Pipitone: “A casa la portai”. L’intercettazione schock mai trascritta!

Denise Pipitone protesta contro l’archiviazione

Denise Pipitone protesta, Denise Pipitone arresti
Immagine dalla puntata del 12 maggio 2021 di “Chi l’ha visto?”

La notizie della richiesta di archiviazione del caso da parte della Procura di Marsala è stata divulgata già quest’estate. L’udienza ufficiale si terrà ufficialmente il prossimo 23 novembre davanti al gip di Roma. I legali della famiglia di Denise hanno già da mesi inviato la documentazione per opporsi. L’obbiettivo di Piera Maggio è quello di ricevere dopo tanti anni delle risposte definitive sul caso di sua figlia che non deve essere dimenticata. Così si è espresso anche l’avvocato della donna, Giacomo Frazzitta. “Se la scelta fosse quella dell’archiviazione noi l’accetteremmo. Indipendentemente da ciò, vorremmo che continuassero le ricerche”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici + tredici =