Covid, non una semplice influenza: perché è più diffuso degli altri virus?

0
209
Diffusione Covid Influenza

Diffusione Covid influenza: grazie all’uso delle mascherine e al distanziamento sociale, il virus stagionale sembra essere sparito. La stessa cosa non si può dire, purtroppo, anche del Covid-19. In buona parte delle regioni italiane, la sovrapposizione tra Sars-Cov-2 e influenza stagionale non è avvenuta. 

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, gente in strada senza mascherina. Totale assenza di regole

Diffusione Covid influenza: tra virus stagionale e Coronavirus

Diffusione Covid Influenza Le tendenze sull’andamento dell’influenza sono molto simili in tutto il globo. Su scala mondiale, la circolazione dei virus
influenzali si mantiene a livelli molto inferiori rispetto alla media stagionale. In Italia, lo studio è stato condotto dall’Istituto Superiore di Sanità grazie all’uso del monitoraggio epidemiologico “InfluNet”.

Stando all’ultimo rapporto – del 10 febbraio 2021 – su un totale di 3.060
campioni analizzati dall’inizio della sorveglianza nessuno è risultato portatore di virus influenzale. Tuttavia, tra questi, ben 409 sono risultati positivi al Sars-Cov-2. Il risultato, dunque, è che l’influenza di stagione non è in competizione con il Covid-19. Anzi, il suo indice R0 è decisamente al di sotto di quello del virus pandemico.

Ti consigliamo come approfondimento – Galli cambia idea: “Possibile lockdown. Ho il reparto pieno di varianti”

Diffusione Covid influenza: perché il Sars-Cov-2 è molto più diffuso?

Diffusione Covid InfluenzaSecondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Covid-19, nelle sue prime fasi, aveva un R0 compreso tra 1,4 e 3,8. Con l’aggiungersi delle nuove varianti, l’indice è aumentato di una cifra che va dallo 0,4 allo 0,7. Un indice R0 particolarmente alto nella famiglia dei Coronavirus è stato raggiunto dalla Sars del 2002/2004. In quel caso, era compreso tra il 2 e il 5.

L’influenza stagionale, invece, ha un R0 stimato tra lo 0,9 e il 2,1. Si tratta di numeri bassi se messi a confronto con quelli dell’attuale pandemia. Ciò porta alla conclusione che quella causata dal Covid-19 non è poco più di un’influenza. Innanzitutto, si replica in maniera più veloce e senza troppa difficoltà. I suoi droplet sono molto più sottili e resistenti sulle superfici su cui si poggiano. Il tasso di mortalità dei malati Covid è del 16,9%, contro il 5,8% osservato fra i pazienti colpiti da influenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid: rispettare i diritti durante la pandemia. Quali sono quelli “negati”?

Diffusione Covid influenza: la diffusione del virus stagionale è al di sotto degli standard

Diffusione Covid InfluenzaStando ai dati, dunque, l’indice dell’influenza stagionale risulta essere ben al di sotto dei comuni standard. A questi livelli, il rischio di diffusione e di contagio è davvero molto basso nella maggior parte dei Paesi, compresa l’Italia. Ciò è avvenuto grazie a:

  • Una proficua campagna di vaccinazione;
  • L’uso della mascherina;
  • Il lavaggio frequente di mani e oggetti;
  • Il distanziamento sociale;
  • Maggiore tempo trascorso in casa.

In pratica, il virus dell’influenza è circolato di meno grazie alle precauzioni prese per contrastare il Covid-19, oltre che al consueto vaccino annale. Le raccomandazioni diffuse dall’OMS stanno quindi contribuendo a contrastare anche la comune trasmissione virale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × uno =