Direttore artistico arrestato per abusi su allievi e allieve: almeno 10 vittime

0
1352
Direttore artistico violenza allieve

Direttore artistico violenza allieve: un uomo di 45 anni è stato arrestato con l’accusa di violenze sessuali nei confronti di alcune allievi e allieve. Tra di loro risulterebbero esserci alcuni minori. La denuncia è arrivata in seguito al confronto di alcune vittime che hanno deciso insieme di recarsi dai Carabinieri.

Ti consigliamo come approfondimento-Diana Pifferi, stabilita la data dei funerali: domani pomeriggio l’ultimo saluto alla bimba di 18 mesi

Direttore artistico violenza allieve e allievi

milano violenze capodanno, roma pugile balcone,Il direttore artistico di un’associazione teatrale è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale. L’uomo di 45 anni avrebbe violentato circa una decina di allievi, tra cui alcuni minorenni. La tragica vicenda è avvenuta a Reggio Emilia. Al direttore verrebbe anche contestato la reiterazione delle violenze. I Carabinieri della sezione operativa della compagnia del capoluogo di provincia emiliano hanno indagato sulla vicenda. Le indagini erano coordinate dal sostituto procuratore Valentina Salvi della procura della Repubblica e dirette dal procuratore Calogero Gaetano Paci. La Procura di Reggio Emilia ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Le indagini dei Carabinieri sono iniziate dalle metà dello scorso mese di aprile quando una delle vittime ha denunciato l’accaduto. Il giovane allievo non riusciva più a sopportare il peso emotivo delle violenze sessuali subite. Il ragazzo avrebbe raccontato di essere stato violentato durante la sua permanenza nella sede dell’associazione teatrale che frequentava da allievo.

Ti consigliamo come approfondimento-Shock in un eliporto privato: 22enne decapitato dall’elica per farsi un selfie

Direttore artistico violenza allieve: indagini in corso

bari schiave romene Napoli tentativo violenza fuori scuolaDalle indagini dei Carabinieri è emerso anche che il giovane aveva contattato alcuni suoi ex compagni per confidarsi. Dal confronto tra i ragazzi, in quel momento, i diretti interessati hanno appreso di essere stati tutti oggetto delle stesse attenzioni sessuali. I Carabinieri hanno svolto accertamenti per ricostruire i fatti. Sono stati ascoltati molti allievi dell’uomo e sono state visionate alcune chat dei ragazzi. Alcune vittime avrebbero denunciato spontaneamente le violenze subite. Altre invece, che non avevano denunciato gli abusi, sono state rintracciate ed ascoltate dai Carabinieri. I Carabinieri hanno scoperto che gli episodi contestati al quarantacinquenne sarebbero stati compiuti in alcuni casi anche dall’anno 2016. Tali violenze sono state portate avanti sino all’inizio dell’estate dell’anno scorso. Una nota dei Carabinieri riporta: “Violenze sessuali che in un caso avrebbero visto il presunto responsabile compiere pratiche sessuali estreme quali lo strangolamento sino a determinare quasi lo svenimento della vittima.”

Ti consigliamo come approfondimento-Tifoso molesta giornalista Greta Beccaglia: indagato per violenza sessuale

Direttore artistico violenza allieve: sempre più casi

sara bosco processo ragazza morta pompei, tasmania incidente bambiniIn Italia, secondo una statistica del 2022 della Polizia, ogni 132 minuti viene denunciato uno stupro, una violenza o un abuso. Sono tantissimi i casi che si vedono ogni giorno, di più ancora quelli taciuti per paura di denunciare. Nei primi mesi del 2022 sono usciti allo scoperto almeno 135 casi di stupro su minorenni, più di 800 casi di violenze sessuali denominate semplici, e più di 200 violenze aggravate. I numeri spaventano e portano a una riflessione seria su questo problema. Nel nostro Paese vengono organizzate proteste di sensibilizzazione, con richieste serie allo Stato per tutelare le vittime, ma invano. Purtroppo, non sempre le vittime hanno il coraggio di denunciare, per cui sentiamo spesso di femminicidi e omicidi a causa di violenze, nascosti e celati dietro la paura.