Draghi, il discorso al Senato: “In Italia forte aumento della povertà”

0
249
Whirlpool licenzia Napoli draghi conferenza stampaprotesta

Discorso Draghi Senato: il nuovo Presidente del Consiglio ha appena terminato le proprie dichiarazioni a Palazzo Madama. Tante le tematiche affrontate: Covid, giovani, donne, povertà, lavoro, cittadini e investimenti sono state le parole più pronunciate. Ma il premier non ha dubbi: “Il primo dovere è combattere la pandemia. Ci occuperemo di chi soffre”.

Ti consigliamo come approfondimento – Volo Roma: positivo a variante inglese. E’ caccia agli altri passeggeri

Discorso Draghi Senato: “Il virus è nemico di tutti

Discorso Draghi Senato

Discorso Draghi Senato – “Il primo pensiero che vorrei condividere, nel chiedere la vostra fiducia, riguarda la nostra responsabilità nazionale. Il principale dovere cui siamo chiamati, tutti, io per primo come presidente del Consiglio, è di combattere con ogni mezzo la pandemia e di salvaguardare le vite dei nostri concittadini. Una trincea dove combattiamo tutti insieme. Il virus è nemico di tutti“. Così Mario Draghi ha iniziato il suo discorso alla Camera. Il suo ringraziamento va a tutti coloro che continuano a combattere in prima linea ma anche a chi si trova in una situazione economica difficile. “Ci impegniamo a fare di tutto perché possano tornare, nel più  breve tempo possibile, nel riconoscimento dei loro diritti, alla normalità delle loro occupazioni”. Il premier ha assicurato di essere in grado, con il nuovo esecutivo, di affrontare l’emergenza e di varare le giuste riforme. Sui vaccini, Draghi punta ad una distribuzione maggiore e in quante più strutture possibili.

Ti consigliamo come approfondimento – Varianti Covid, scoperta rara mutazione a Napoli, prima volta in Italia

Discorso Draghi Senato: fare il possibile per la didattica in presenza

Discorso Draghi SenatoDiscorso Draghi Senato – “Non solo dobbiamo tornare rapidamente a un orario scolastico normale distribuendolo su diverse fasce orarie. Ma dobbiamo fare il possibile, con le modalità più adatte, per recuperare le ore di didattica in presenza perse lo scorso anno. Soprattutto nelle regioni del Mezzogiorno, in cui la didattica a distanza ha incontrato maggiori difficoltà”. Così ha dichiarato Draghi sulla delicata questione scolastica. Secondo il premier, la DAD è stato un grande veicolo di diseguaglianze economiche. Ma non solo. In quella modalità, si è ingigantito ancora di più il gap culturale ed educativo nelle zone più fragili della penisola.

Discorso Draghi Senato: il Governo sarà europeista e atlantista

Discorso Draghi Senato
Foto dal profilo Facebook ufficiale di Mario Draghi

Discorso Draghi Senato – “Questo Governo sarà convintamente europeista e atlantista, in linea con gli ancoraggi storici dell’Italia. Unione Europea, Alleanza Atlantica, Nazioni Unite”. Queste sono state le parole di Draghi sui rapporti tra l’Italia e le altre nazioni. Secondo il premier, è di fondamentale importanza intensificare il dialogo europeo. “Senza l’Italia non c’è l’Europa. Ma, fuori dall’Europa c’è meno Italia. Non c’è sovranità nella solitudine”, ha affermato. E sull’America, si è detto fiducioso per i rapporti che si intensificheranno con la nuova Amministrazione di Biden.

Ti consigliamo come approfondimento – Draghi e la crisi in Forza Italia, Berlusconi: “Avevo indicato Tajani”

Discorso Draghi Senato: In Italia aumentano i poveri

Discorso Draghi SenatoDiscorso Draghi Senato – “Tra i nuovi poveri aumenta in particolare il peso delle famiglie con minori, delle donne, dei giovani, degli italiani, che sono oggi la maggioranza (52% rispetto al 47,9 % dello scorso anno); e delle persone in età lavorativa, di fasce di cittadini finora mai sfiorati dall’indigenza“. Il presidente ha aperto così alla difficile tematica della povertà in Italia. “I dati dei centri di ascolto Caritas, che confrontano il periodo maggio-settembre del 2019 con lo stesso periodo del 2020, mostrano che da un anno all’altro l’incidenza dei ‘nuovi poveri’ passa dal 31% al 45%”. Ecco perché nasce l’esigenza di una una buona ed efficace riforma fiscale. “Indica priorità, dà certezze, offre opportunità. È l’architrave della politica di bilancio”. E proprio sul bilancio, ha preso il via il discorso sul lavoro. “Queste risorse dovranno essere spese puntando a migliorare il potenziale di crescita della nostra economia”. Mario Draghi punta anche al rafforzamento della fiducia tra cittadini e istituzioni, unici elementi che “determinano il progresso di un Paese”.

Infine, in ambito economico, ha rilasciato dichiarazioni anche sul divario salariale tra uomo e donna. Il paese, infatti, è agli ultimi posti per differenza di stipendio. “Intendiamo lavorare in questo senso, puntando a un riequilibrio del gap salariale”. Solo così sarà possibile superare la scelta tra famiglia e lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × tre =