Djokovic ammette di aver violato quarantena da positivo: “Ho sbagliato”

0
238
Djokovic vaccino, Djokovic visto annullato, Djokovic accusato, Djokovic Australia, Djokovic ricorso
Dalla pagina Facebook di Novak Djokovic

Djokovic accusato di aver violato la quarantena dopo aver scoperto di essere positivo per fare un’intervista. Lo avrebbe ammesso con un post su Instagram. Aumentano le accuse per il giocatore serbo che rischierebbe ora una pena di tre anni per violazioni delle regole anti-Covid. Intanto Djokovic resta in Australia e si allena in attesa del torneo da cui potrebbe essere ancora esonerato. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Djokovic vince ricorso, ma Governo australiano pronto a cacciarlo lo stesso

Djokovic accusato: la sua positività e gli eventi pubblici 

atp finals, Djokovic accusato
Ph dalla pagina Facebook ufficiale di Novak Djokovic

Diverse sono le accuse contro il tennista. La prima quella di aver partecipato ad eventi pubblici nonostante la positività. Con un post su Instagram Djokovic ammette di aver partecipato ad un evento con bambini il 17 dicembre. Dichiara però che all’epoca era in attesa del risultato di un test molecolare e non sapeva ancora di essere positivo. Nel suo post ammette però di aver partecipato il giorno successivo ad un’intervista da positivo per “non deludere il giornalista. Abbiamo sempre avuto le mascherine. Tranne quando per le foto”. Questa la difesa del giocatore serbo. Inoltre Djokovic afferma che nel suo visto aveva dichiarato che nei 14 giorni precedenti al viaggio non aveva visitato altri paesi. Anche questa dichiarazioni è stata smentita da un video del serbo a Marbella con una giovane fan. Ancora una volta quindi il tennista ammette di aver fatto “un errore umano” nella compilazione dei moduli di viaggio. 

Ti suggeriamo come approfondimento – La mamma di Novak Djokovic: “Rinchiuso in una stanza con gli insetti”

Djokovic si allena in attesa della decisione sul torneo 

atp finals, Djokovic accusato
Dalla pagina Facebook tennis tv

Intanto Djokovic si trova ancora in Australia dopo aver vinto il ricorso contro il Governo australiano che lo voleva cacciare. Ha terminato oggi il suo terzo allenamento in vista del torneo che inizierà lunedì. La sua partecipazione resta però ancora in dubbio. Il suo nome sul tabellone degli sfidanti è però già stato inserito. Se giocherà Djokovic si sfiderà molto probabilmente con l’italiano Matteo Berrettini che aveva già sfidato nella finale al Wimbledon. A decidere della sua posizione il ministro dell’immigrazione australiano, Hawke. Ma secondo indiscrezioni il ministro non prenderà nessuna decisone definitiva oggi. L’esito della questione slitta ancora. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro − tre =