Djokovic è fuori dai giochi, Australia gli revoca il visto per la seconda volta

0
260
Djokovic vaccino, Djokovic visto annullato, Djokovic accusato, Djokovic Australia, Djokovic ricorso
Dalla pagina Facebook di Novak Djokovic

Djokovic visto annullato una seconda volta. A deciderlo il ministro dell’immigrazione che si è avvalso del potere di annullare un visto d’ingresso. Nonostante la decisione del tribunale fosse a favore del serbo. Djokovic dovrà lasciare l’Australia e non potrà partecipare al torneo. Se le accuse contro il tennista dovessero essere ufficializzate, il serbo sarà bandito dal paese per tre anni. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Djokovic ammette di aver violato quarantena da positivo: “Ho sbagliato”

Djokovic visto annullato, la decisone del ministro 

atp finals, Djokovic visto annullato
Ph dalla pagina Facebook ufficiale di Novak Djokovic

L’annuncio è avvenuto nelle prime ore della mattina. Con un comunicato il ministro Alex Hawke ha disposto la sua decisione sul caso Djokovic. “Oggi ho esercitato il mio potere di annullare il visto detenuto dal sig. Novak Djokovic per motivi di salute e buon ordine, sulla base del fatto che ciò fosse nell’interesse pubblico”. Secondo le regole australiane il ministro può di fatto annullare la decisone che era stata presa in tribunale alcuni giorni fa e che dava inizialmente ragione al serbo. Nonostante le giustificazioni portate avanti in questi giorni dai legali del tennista, il ministro Hawke è stato chiaro. Non si può entrare in Australia senza essere vaccinati. Le prossime ore sono cruciali. I legali di Djokovic hanno già intenzione di impugnare la decisione chiedendo un rito abbreviato in tribunale. Il serbo potrebbe già tornare nell’hotel di Melbourne dove sono rinchiusi gli immigrati clandestini. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Djokovic vince ricorso, ma Governo australiano pronto a cacciarlo lo stesso

Djokovic visto annullato: gli Australian Open sempre più lontani 

Djokovic visto annullato, consiglio di stato, processo ciro grilloI tempi per i legali del primo tennista al mondo sono sempre più stretti. La loro intenzione è richiedere un rito abbreviato per poter eventualmente permettere al loro assistito di giocare al torneo che inizierà lunedì. La speranza è quella di avere una sentenza entro domenica. La questione potrebbe essere quindi di nuovo aperta. Intanto l’Australian Open ha già cancellato il suo nome dal tabellone riordinando i turni di gioco. Se la decisone del ministro Hawke dovesse essere quella definitiva, Djokovic non solo dovrebbe lasciare il paese e il torneo ma non potrà più entrare nei confini australiani per almeno tre anni. 

Ti suggeriamo come approfondimento – La mamma di Novak Djokovic: “Rinchiuso in una stanza con gli insetti”

Djokovic visto annullato è stato espulso dall’Australia

qantas, Djokovic visto annullato Partita finita. Djokovic ha perso questa mattina è stato costretto a lasciare l’Australia dopo aver perso il ricorso in tribunale. La decisione del ministro dell’immigrazione è stata ufficializzata. Il serbo già questa mattina ha preso l’aereo direzione Dubai per lasciare il paese. Djokovic lasciando le sue prima dichiarazione si è detto estremamente deluso. “Rispetto la sentenza del tribunale e collaborerò con le autorità in relazione alla mia partenza dal Paese. Sono a disagio per il fatto che nelle ultime settimane sia stato al centro dell’attenzione e spero che ora possiamo tutti tornare a concentrarci sullo sport e sul torneo che amo.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 4 =