Donald Trump deferito per insurrezione, cospirazione, ostruzionismo e frode agli USA

0
478
Trump bloccato
Fonte: profilo Instagram ufficiale di Donald Trump

Donald Trump deferito, questa la decisione che arriva da una commissione parlamentare in merito all’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio 2021. Una sentenza senza precedenti che deferisce l’ex presidente degli USA al ministero della giustizia. Sono quattro le accuse contro di lui che vanno dall’insurrezione, alla diffusione di notizie false. Passando per ostruzione del Congresso e frode agli Stati Uniti. Una notizia che rischia di minare la sua futura candidatura a Presidente degli Stati Uniti d’America.

Ti consigliamo come approfondimento – Trump, show a Orlando contro Biden: “Il leader sono ancora io”

Donald Trump deferito: la decisione e le accuse contro l’ex presidente

Donald Trump deferito, Trump Biden Orlando
Foto dal profilo Facebook ufficiale di Donald Trump

Una notizia storica, quella di una commissione parlamentare che deferisce un ex presidente degli USA al ministero della giustizia. Il tutto in seguito all’assalto avvenuto a Capitol Hill il 6 gennaio del 2021. L’udienza ha approvato all’unanimità la relazione dell’inchiesta. Donald Trump è stato deferito per quattro reati. Aver aiutato un’insurrezione, per aver cospirato nella diffusione di dichiarazioni fasulle. Per aver ostruito il Congresso che ha certificato la vittoria di Biden e per frode agli Stati Uniti d’America. Notizie che non piaceranno a Donald Trump, soprattutto in vista delle prossime elezioni.

Ti consigliamo come approfondimento – Biden firma decreti sull’immigrazione e cancella le “cattive politiche” di Trump

Donald Trump deferito: le parole dei deputati della commissione

Donald Trump deferito, sondaggi usaA commentare la vicenda è su tutte la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre.  “La nostra è una democrazia che continua a rimanere minacciata e a noi spetta il compito di proteggerla“. Parole rivolte invece proprio contro Trump arrivano da Jamie Raskin, dei dem.”Il nostro non è un sistema dove gli scagnozzi vanno in prigione e i capi restano liberi”. Questo il commento di uno dei nove deputati “inquirenti””. Poi l’accusa anche da parte di Liz Cheney, dei repubblicani membri della commissione (nonché vicepresidente). “Trump ha dimostrato di essere inadatto a qualsiasi nuovo incarico pubblico“.

Ti consigliamo come approfondimento – Melania Trump definita “escort” da Alan Friedman in diretta su Rai 1 

Donald Trump deferito: Trump seduto a guardare

Donald Trump deferito, trump elezioniBennie Thompson, presidente della commissione, si sofferma su una questione in particolare. “Tra le cose più vergognose emerse da questa commissione c’è che Trump è restato seduto a guardare alla Tv la rivolta“. Di fatto si trovava: “Dentro la dining room, fuori dell’Ufficio Ovale”. E aggiunge: “Non fece alcuna dichiarazione pubblica per ore per ordinare ai suoi di disperdersi e lasciare il Capitol”. Eppure: “Aveva ricevuto sollecitazioni sia dallo staff della Casa Bianca che da decine di altre persone”. Periodo di tempo, quelle ore, in cui: “Agenti furono attaccati e feriti, il Capitol invaso e il conteggio dei voti bloccato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 − 2 =