Donna NoVax su Facebook: “Cerco positivi per invito a cena. Vi pago!”

0
233
donna NoVax cerca positivi

Donna NoVax cerca positivi per un una cena: richiesta sconcertante fatta su Facebook da una donna per positivizzarsi al Covid. Il post è stato pubblicato su Facebook nella tarda serata del 5 gennaio e ha scatenato una polemica sui social. Indagini in corso delle Forze dell’Ordine.

Ti consigliamo come approfondimento-Medico No Vax fingeva di somministrare il vaccino perché lo riteneva inutile

Donna NoVax cerca positivi da invitare a cena

Perquisizioni attivisti NovaxUna donna no vax di Lamon, un paesino della provincia di Belluno fa un annuncio shock su Facebook. La donna ha cercato positivi al Covid per invitarli a cena nella propria casa. A primo acchito il post poteva sembrare una provocazione ma non è stato così. Infatti, la donna, nei commenti al post, ha voluto sottolineare che davvero cercava positivi per ottenere il Green Pass. Non si sa se la donna abbia avuto qualche risposta in privato in merito all’invito. L’unica cosa certa è che gli eventuali commensali a tale cena, in quanto positivi, non potrebbero uscire di casa. Infatti, uscendo di casa e recandosi dalla donna dovrebbero essere chiamati a rispondere dell’accusa di epidemia colposa. Anche la donna, in verità, potrebbe essere ascoltata dalle Forze dell’Ordine e rischierebbe qualche accusa. Dalle prime indiscrezioni pare che il post sia circolato sui social in moltissimi gruppi.

Ti consigliamo come approfondimento-Super Green pass approvato, obblighi e restrizioni per novax: cosa cambia

Donna NoVax cerca positivi: contagio in aumento

Contagi Covid GiovaniLa situazione Covid in Italia è preoccupante e anche nel paesino della donna non si scherza. Infatti, la stessa sindaca del paese riporta che i dati del paese non sono aggiornati. Infatti, secondo la prima cittadina i casi sono molti di più rispetto a quelli che comunica l’Ulss. Probabilmente il Dipartimento di Prevenzione non è in grado a seguire il dilagarsi del contagio. Come qui, anche in moltissimi paesi e città la situazione è la stessa. Infatti, si ipotizza che i casi di Covid 19 siano molti di più rispetto a quelli dichiarati da sindaci, governatori e Ministero della Salute. Data la situazione la proposta provocatoria o no della donna è avvenuta in un momento non proprio adatto. Si attendono nei prossimi giorni notizie in merito alle indagini delle Forze dell’Ordine.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 + 20 =