Who’s she? Donne eccezionali diventano tessere di un famoso gioco

Inventrici, scienziate e pittrici nella versione tutta al femminile di "Indovina chi?"

0
187
gioco donne who's she

L’imprenditrice polacca Zuzia Kozerska-Girard ha recentemente diffuso la sua versione di un gioco molto simile al famoso “Indovina chi?”. Conosciamo tutti le regole: bisogna indovinare il personaggio dell’avversario ponendo domande circa il suo aspetto. “Who’s she? però, si spinge più lontano con un gioco tutto al femminile. Per identificare il personaggio misterioso occorrerà porre domande sulle sue attività e sulla sua vita. Ma “Who’s she?” rivoluziona il celebre gioco da tavolo divenuto famoso tra gli anni ‘80 e ‘90   Per scoprire l’identità della figura sulla tessera si esploreranno le biografie di donne straordinarie che hanno lasciato il segnoLeggi anche l’articolo: Monopoly ritorna a Napoli.

Who’s she: Le novità del gioco

Ciascun tabellone è composto da tessere in legno, su cui sono dipinti a mano i ritratti realizzati ad acquarello dalla giovane artista Daria Gołąb. Su ogni tavoletta è raffigurata una donna che si è distinta per le sue azioni. Inventrici, pittrici, scrittrici, vincitrici di premi Nobel, sono le protagoniste delle caselline di “Who’s She?”. La grafica è la stessa delle card biografiche, anch’esse in legno. Qui sono riportati premi, scoperte e aneddoti della vita di queste straordinarie donne. giocoTra i 28 personaggi figurano: i premi Nobel Wangari Maathai e Malala Yousafzai; la pittrice Frida Kahlo; la celebre scienziata Marie Curie. Spaziando tra epoche diverse, sarà possibile scoprire quale apporto ciascuna ha dato al nostro mondo e piccole curiosità che non tutti conoscono. Attraverso il gioco, “Who’s she?” vuole portare all’attenzione di bambini e (soprattutto) bambine storie di donne eccezionali. Il contributo alla medicina, all’arte, al progresso scientifico e culturale di ognuna di queste donne merita di essere riconosciuto e conosciuto, anche tramite uno strumento semplice come un gioco di società.

Leggi anche l’articolo: Pink Tax: essere donna oggi costa decisamente di più

Un omaggio alle menti che hanno rivoluzionato il mondo e che sono d’esempio per le donne di oggi.

Dal concept alla produzione del nuovo gioco

La scatola di “Who’s she?” conterrà due tabelloni da 28 tasselli ciascuno, 28 schede biografiche e 2 card per la leggenda dei vari simboli presenti nel gioco.

Zuzia Kozerska-Girard  ha diffuso questa speciale edizione di “Indovina chi?” su Kickstarter, la nota piattaforma di crowdfunding. Il gioco, in fase di finanziamento, ha raggiunto il capitale necessario e la produzione sarà avviata quanto prima. Ben oltre le rosee aspettative dell’imprenditrice polacca, si stima che il gioco sarà in vendita tra la fine di quest’anno e i primi mesi del 2019. E voi, cosa ne pensate di questa nuova versione?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here