Draghi prepara il Decreto Sostegno. Ecco a chi spettano gli aiuti

0
288
draghi decreto sostegno

Draghi Decreto Sostegno in preparazione. Si tratta del decreto sostitutivo ai ristori emanati dal precedente governo. É ancora in fase di preparazione. In questo nuovo decreto verrà deciso a chi spetteranno i ristori e gli indennizzi. La sua versione definitiva dovrebbe essere ultimata per la prossima settimana. 

Ti consigliamo come approfondimento – Festival di Sanremo 2021: l’Ariston senza pubblico diventa un’astronave

Draghi Decreto Sostegno: a chi spetterà 

agenzia delle entrate circolare decreto ristori Inps Regione Campania reddito di emergenza, bonus donne disoccupate 2021, bonus affitti contributo fondo perduto, draghi decreto sostegno Questo nuovo Decreto nasce dalla bozza del Decreto Ristori 5 che era in fase di preparazione prima della crisi di governo. Il nuovo Governo non ha deciso di cambiare solo il nome. Ha infatti attuato anche nuovi metodi per la distribuzione degli aiuti economici. I ristori verrano dati alle attività che hanno avuto nel 2020 un calo del fatturato pari almeno al 33% in meno rispetto alle entrate del 2019. Le modalità di distribuzione non verrano quindi più decise dai codici Ateco. Ci potrebbe inoltre essere una differenziazione tra piccole e grandi imprese. Per piccole imprese e professionisti si è avanzata l’ipotesi di anticipare gli aiuti. Al contrario le grandi imprese riceveranno dei ristori sulla base del proprio fatturato e sul numero di dipendenti. 

Ti consigliamo come approfondimento – Governo Draghi: tagli alle pensioni in arrivo? Ecco cosa accadrà

Draghi Decreto Sostegno: il congedo parentale 

Bonus famiglia, draghi decreto sostegno Il nuovo decreto avrebbe anche una sezione dedicata al congedo parentale Covid. Riguarda i genitori di under 14 che stanno svolgendo didattica a distanza. Per loro sarebbe previsto un congedo parentale pari al 50% della retribuzione. A renderlo noto sono in conferenza stampa il ministro per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini e il ministro per le Pari Opportunità Elena Bonetti. La Gelmini ha dichiarato che nell’azione del congedo parentale sono state previste risorse per 200 milioni di euro. La Bonetti ha definito questa azione economica come “fondamentale per le famiglie e genitori e tutti gli studenti del Paese.” Sempre sul fronte scuola, sono previste risorse di tipo retroattivo, ovvero relative ai mesi da gennaio in avanti. É quanto ha voluto sottolineare il ministro Gelmini al termine del suo intervento. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + nove =