Draghi verso il nuovo Dpcm: “Chiudere oggi per aprire a fine marzo”

0
122
Lorenzin gaffe

Draghi Dpcm marzo – Questa mattina, alle 9:30, è iniziato il primo Consiglio dei Ministri di Mario Draghi. Sul tavolo delle discussioni hanno troneggiato la questione dei vaccini, degli spostamenti e delle restrizioni. La linea del neo Governo è, comunque, molto chiara: fare sacrifici oggi per beneficiarne nei prossimi mesi.

Ti consigliamo come approfondimento – No al risarcimento dei sanitari non vaccinati: l’Inail verso la decisione

Draghi Dpcm marzo: la proroga dello stop agli spostamenti tra regioni

Draghi Dpcm marzoDraghi Dpcm marzo – È arrivata l’ufficialità della proroga dello stop agi spostamenti tra regioni. Il Consiglio dei Ministri ha dato il 27 marzo come ulteriore data di scadenza. Il divieto, attualmente in vigore, terminerà il 25 febbraio. È stato, quindi, prolungato di un mese. Nel frattempo, il Governo è a lavoro anche per il nuovo Dpcm, dato che quello varato dal Conte bis terminerà il 5 marzo. L’ipotesi dell’esecutivo è quello di prorogare ogni restrizione fino alla fine di marzo o, a limite, agli inizi di aprile. In quei giorni, infatti, l’Italia sarà nel pieno della settimana pasquale. Sull’argomento si è espresso Matteo Salvini, che rifiuta totalmente il lockdown nazionale e chiede delle riaperture graduali.

Ti consigliamo come approfondimento – AstraZeneca, tagli ai vaccini: 10% di consegne in meno alle Regioni

Draghi Dpcm marzo: la nuova strategia del Governo

Draghi Dpcm marzo

Draghi Dpcm marzo – Nell’ultima riunione dei governatori regionali è emerso, in unanimità, un documento importante. Si tratta della “revisione dei parametri e del sistema delle zone”. Le Regioni, infatti, premono per individuare i settori da far ripartire. “Chiediamo di valutare le restrizioni che si sono rivelate più o meno efficaci, per soppesare quali attività sia necessario chiudere o limitare e quali invece possano essere riaperte, con protocolli aggiornati. Tale soluzione risulta essenziale ed opportuna in quanto alcune attività risultano totalmente chiuse da diversi mesi; e il prolungarsi di tale situazione risulterebbe esiziale”. Così hanno affermato i governatori locali, chiedendo anche un rinforzo sulla campagna vaccinale. D’altra parte, il Governo Draghi si prepara a mettere in campo delle strette fino alla fine di marzo. In questo modo, si potranno avere le riaperture proprio nel periodo pasquale, dando ossigeno al settore turistico.

Al di là delle decisioni che verranno prese, l’esecutivo si dice pronto ad usare una nuova strategia nel rispetto dell’economia. Nello specifico, ogni decreto verrà approvato almeno una settimana prima dell’entrata in vigore. In questo modo, sia cittadini che esercenti saranno in grado di organizzarsi in tempo. Oltretutto, promette Draghi, ad ogni misura restrittiva corrisponderà un ristoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + 20 =