Eclissi solare: dopo la “Luna di Sangue” la terza eclissi d’estate

Sabato 11 agosto 2018 il cielo offrirà il terzo spettacolo astronomico estivo: l’eclissi solare

0
929
eclissi solare

Dopo la “Luna di Sangue” l’eclissi solare. Nella notte tra il 27 e il 28 Luglio 2018 il mondo ha assistito ad uno spettacolo suggestivo e affascinante: la più lunga eclissi lunare del secolo, durata ben 103 minuti. Il fenomeno è noto a tutti come “Luna di Sangue”. La Luna è apparsa rossa, infatti, per la rifrazione della luce del Sole sull’atmosfera terrestre. Pochi sanno, però, che le eclissi lunari sono strettamente legate a quelle solari. Un’eclissi di Luna si verifica sempre due settimane prima o dopo un’eclissi di Sole. Infatti, la “Luna di Sangue” è stata preceduta da un’eclissi solare, avvenuta venerdì 13 luglio 2018. Solitamente le eclissi che si verificano a breve distanza sono solo due. Sabato 11 agosto, però, accadrà un evento davvero straordinario: un’altra eclissi solare, la terza di questa estate 2018!

L’eclissi solare dell’estate 2018: visibilità e durata

eclissi solareVenerdì 13 Luglio 2018 la Luna si è interposta tra la Terra e il Sole oscurandolo del 10 %. È stata quindi un’eclissi parziale, visibile però solo nel Sud dell’Australia (soprattutto in Tasmania) e nel Nord dell’AntartideAnche l’eclissi solare dell’11 agosto sarà parziale, ma (meteo permettendo) sarà visibile in più località. La vedranno nel Nord e nell’Est dell’Europa, nel Nord America, nell’Asia Occidentale e Settentrionale e in parti dell’Atlantico e della Groenlandia. Inizierà alle 8.02 UTC (10.02 ora italiana), raggiungerà il picco alle 9.47 UTC (11.47 ora italiana) e terminerà verso le 11.30 UTC (13.30 ora italiana).

Eclissi solare ed eclissi lunare: affascinanti differenze

Affinché un’eclissi avvenga è fondamentale che si verifichino alcune condizioni. Queste sono riconducibili essenzialmente alla posizione della Terra e della Luna rispetto al Sole. In base alla diversa posizione e distanza tra questi tre corpi celesti si distinguono eclissi solari ed eclissi lunari. Nel primo caso la Luna (in novilunio) si posiziona tra il Sole e la Terra oscurando il disco solare parzialmente o totalmente. Nel secondo caso è la Terra che si interpone tra il Sole e la Luna (in plenilunio), deviando i raggi solari e conferendole un colore rossastro.

eclissi solareInoltre, l’eclissi lunare può essere osservata ad occhio nudo ovunque sia notte e ha una durata che va da qualche minuto a qualche ora. L’eclissi solare, invece, si può vedere solo in un’area ristretta della Terra, dura pochissimi minuti ed è necessario indossare occhiali o filtri che proteggano gli occhi dai danni dei raggi solari. Insomma: fenomeni diversi, ma con lo stesso imperdibile fascino.

Buona eclissi a tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × tre =