Espone un cartello contro la Regina Elisabetta II: arrestata 22enne

0
89
Edimburgo cartello Regina Elisabetta
Dalla pagina FB ufficiale della Royal Family

Edimburgo cartello Regina Elisabetta, nulla di nuovo dopo la morte della storica regina se non fosse per il messaggio. Di fatto non era un cartello di sostegno verso la Regina Elisabetta bensì il contrario. Inoltre a quanto pare non si tratterebbe nemmeno di un caso isolato. Sembrano infatti essere diversi i cartelli contenenti insulti verso la famiglia reale rimossi dalle autorità in questi giorni. La protagonista di quest’episodio, una ventiduenne, è stata arrestata. L’accusa è di “oltraggio a sua Maestà” durante la cerimonia funebre presso la Cattedrale di St. Giles.

Ti consigliamo come approfondimento – Sua Maestà la Regina Elisabetta II è morta, domani Carlo diventerà il Re

Edimburgo cartello Regina Elisabetta: il racconto dei fatti

Edimburgo cartello Regina Elisabetta, Nostradamus morte Regina Elisabetta
Dalla pagina Facebook The Royal Family

La Regina Elisabetta II sarà ricordata nei secoli come, probabilmente, la regnante più longeva dell’età contemporanea e non solo. Sono 70 gli anni che hanno visto sua Maestà detenere la corona. Normale dunque che, tra adulatori della corte, vi siano anche degli oppositori. Ed è qui, da quest’altro lato della medaglia, che nasce il fatto in questione. Centinaia di persone si trovano ad Edimburgo, fuori dall’ingresso della Cattedrale di St. Giles, dove attendono la bara della Regina Elisabetta II. Tra queste vi è anche una ragazza di 22 anni che, per protesta, alza al cielo un cartello in opposizione alla storica regnante. Un gesto che viene ritenuto come oltraggioso e che porta al suo arresto.

Ti consigliamo come approfondimento – La regina Elisabetta in gravi condizioni di salute: è in punto di morte?

Edimburgo cartello Regina Elisabetta: le autorità scozzesi

Edimburgo cartello Regina Elisabetta, bambino buttato terra guardia reginaIl fatto viene reso noto dai più ma ricostruito dalla polizia scozzese presente all’evento. Secondo quest’ultimi infatti la donna, 22enne, ha iniziato la sua contestazione poco prima della proclamazione del nuovo re. Non un inizio idilliaco dunque per Re Carlo III. Il tutto è avvenuto durante la cerimonia tenutasi presso la cattedrale di St. Giles ad Edimburgo, domenica. La donna è così stata arrestata per “Oltraggio a sua Maestà” e per “aver violato il momento pacifico”. Questo sono di fatto le motivazioni che emergono dal portavoce delle forze dell’ordine scozzese. Un evento che, stando ai media inglesi, non pare, negli ultimi giorni, essere stato un caso isolato. Diversi infatti i cartelli e striscioni rimossi dalle autorità poiché contestavano la famiglia reale.

Ti consigliamo come approfondimento – L’ultima profezia di Nostradamus annuncia la morte della Regina Elisabetta

Edimburgo cartello Regina Elisabetta: l’incoronazione di Re Carlo III

nostradamus morte Regina Elisabetta
Dalla pagina Facebook The Royal Family

Terminati i riti funebri che hanno omaggiato, il terzo giorno, la regina Elisabetta II, si è passati, nella giornata recente, all’ufficiale proclamazione del nuovo re. Re Carlo III e la Regina consorte Camilla sono ufficialmente i nuovi regnanti. Il loro percorso ora prevede una cerimonia nella capitale scozzese, presso la medesima cattedrale e poi un ritorno a Londra. Qui sarà esposta la bara della ex regina fino al 19 settembre. Ovvero il giorno del funerale presso l’Abbazia di Westminster. L’evento che vedrà, tra i partecipanti, numerosi leader mondiali e che sarà super sorvegliato dagli agenti londinesi. Di fatto sarà prevista la no-fly zone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 + 2 =