Emilife si dà al porno? Una storia su Instagram accende la discussione: la sua replica

0
11
emilife pornhub

Emilife PornHub, ce lo vedete? Emanuele Ferrari, uno degli instagrammer più apprezzati d’Italia, ha creato “chiacchiericcio” a causa di una sua storia instagram. I colori “equivoci” usati da lui e dal suo fidanzato hanno fatto discutere. Lui, a modo suo, ha risposto: entra nel porno o rimane a fare le giornate colore?

Ti consigliamo come approfondimento – Zuckelberg minaccia di chiudere Facebook e Instagram

Emilife Pornhub: l’instagrammer che fa tendenza

emilife pornhubEmanuele Ferrari è un giovane brillante originario della provincia di Novara. Sul web è noto col nome di Emilife, e conta oltre un milione di followers. I più “stretti” sono gli oltre quattrocentomila che lo seguono nel suo profilo personale. I notissimi FNT, ovvero Follower Non Tirchi.

Negli anni ha incantato il web e alimentato satira sartoriale con le sue epocali parodie. Abiti strani griffati usati da celebrità in occasioni importanti erano ricreati con mezzi di fortuna. Il tutto “sfruttando”, come dice lui, la madre (monella), il padre (papone), i fratelli (il Matty e il “Lesio”) e alcune amiche.

Da qualche anno ha fatto coming out, e recentemente è andato ad abitare in provincia di Reggio Emilia con il fidanzato Andrea.

Ti consigliamo come approfondimento – Giulio, 19 anni, muore suicida: prima l’annuncio su Instagram, poi si butta sotto un treno

Emilife PornHub: il ragazzo che tutti amano

emilife pornhubCoi suoi follower si è aperto sempre. Quando ha fatto coming out, per la festa delle lauree e per ogni evento della sua vita. Ha fatto innamorare tutti della bis (la nonna ultracentenaria amata dal web), del Tonio, delle “cugine tacchinelle” (Larry, Arry e Verry) e di tutti i membri del suo mondo.

Ha ideato dei trend molto simpatici: non solo le parodie dei vestiti, ma anche le giornate colore o le giornate regione per il cibo. Proprio col cibo, Emanuele ha lavorato molto: oltre a un libro di ricette e storie scritto con la “bis”, si è guadagnato di diritto le sponsorizzazioni di prodotti caseari (soprattutto del gorgonzola, di cui è re autoincoronato), dei prodotti Rana e dei prodotti di Matilde Vincenzi.

Non mancano le collaborazioni con molti altri brand, anche esteri e famosi, di cibo e non solo. Tra i più noti, ricordiamo Brita, Vileda (perché “Era lei a lavare”) e quella del famosissimo “carcere per il telefono”, usato insieme alle anti-macumbe durante il periodo degli esami universitari. Ma anche una sua simpaticissima campagna per la Control, una delle principali case produttrici di contraccettivi.

Un ragazzo che ha creato anche nuove forme e nuovi usi della lingua. Se vogliamo ha creato un vero e proprio dialetto tutto suo, usato da lui e dai suoi FNT e imitato (spesso scimmiottato) dall’Andrea ma non solo. Con quel “dialetto emilesco” e la sua enorme simpatia ha conquistato il cuore di moltissimi e anche alcune conduzioni televisive, e non solo. Con alcune comparsate di successo.

Insomma: un punto di riferimento nel web per la generazione Z. Un po’ come Il Prolisso, instagrammer e twitcher musicista e gamer. O come altre persone con cui lo stesso Emilife collabora.

Ti consigliamo come approfondimento – Valentina Nappi, da PornHub al Museo d’Arte Contemporanea

Emilife PornHub: un bel tipo che si dà al porno? La sua risposta

Nelle sue storie Instagram delle scorse ore, l’idolo d’Italia è comparso il fidanzato e una coppia di cuori. Sembrerebbe apparentemente nulla di straordinario. Tuttavia, i due indossavano una maglietta arancione e una nera. E la coppia di cuori affiancati era anch’essa arancione e nera. Abbinamento solitamente usato per indicare il noto sito pornografico internazionale.

Ed ecco che qualche follower non tirchio ha fatto presente la questione nelle reazioni alla storia. “Lo sai cosa vogliono dire i cuori di quei due colori lì messi vicino, vero?”, con tanto di risata. Questa è la reaction che Emanuele Ferrari ha ritenuto di pubblicare.

Ma dunque: Emilife si dà al porno? I ragazzi arcobaleno sbarcano sulla piattaforma per adulti? La risposta di Emanuele è chiara: “Raga, io che abbino i colori alle maglie e voi che pensate male. Siete guarda veramente”. Tutto in maiuscolo e accompagnato da due faccine sorridenti con le lacrime.

Nella lingua di Emilife questo è un no. Quindi, cari follower tirchi guardoni ed FNT maliziosi: mettetevi l’anima in pace. Non vedrete mai Emi come mamma l’ha fatto. Quel diritto è solo di Andrea, palese. Okay? Okay. E come vi direbbe il Tonio: co….i!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto + 12 =