Emilio Fede ricoverato al San Raffaele di Milano in condizioni critiche

0
294
Emilio Fede ricoverato,

Emilio Fede ricoverato, una notizia che ha scosso il mondo della televisione e non solo. Trascorsi pochi mesi dal contagio per Coronavirus, il noto volto televisivo è nuovamente ricoverato. Attualmente si trova al San Raffaele di Milano. Le condizioni dalle voci che trapelano sembrano critiche. Il rischio si aggrava tenendo conto degli 89 anni del direttore. Momenti bui dal 2011 sembrano non dargli più pace. Prima il processo “Ruby”, la condanna poi a seguire e infine l’arresto per evasione dei domiciliari. Da quel licenziamento ad oggi la strada per il conduttore televisivo si è fatta sempre più difficile.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, 80enne muore in strada dopo vaccino Pfizer: indagini in corso

Emilio Fede ricoverato: La situazione di salute e gli aggiornamenti dal San Raffaele

Emilio Fede ricoverato,Già nel mese di dicembre l’ex direttore del Tg4, Emilio Fede, era stato colpito dal Coronavirus. Momenti di preoccupazione che forse hanno anticipato quella attuale. Infatti, il noto volto televisivo, si ritrova nuovamente in ospedale. Ricoverato presso il San Raffaele di Milano. Le condizioni, dalle voci che trapelano, sarebbero critiche. Tenendo anche conto dell’età del direttore che ha raggiunto gli 89 anni. Una notizia che ha scosso il mondo della televisione e dell’informazione in generale. Il volto di Emilio Fede è infatti presente sulla televisione da oltre 40 anni. Un percorso terminato poi con il brusco licenziamento dal Tg4 a causa dello scandalo emerso dal processo Ruby. Vista l’accusa di favoreggiamento della prostituzione è stato infatti licenziato dalla sua emittente. Accusa che poi si concluderà con una pena di 4 anni e 7 mesi.

Ti consigliamo come approfondimento – Reddito di cittadinanza: 84 denunce a Caserta.Truffa di oltre 500mila euro

Emilio Fede ricoverato: Dalla televisione al processo Ruby

Emilio Fede ricoverato,Quasi tutti conosceranno il personaggio di Emilio Fede. Uno dei volti più noti della televisione italiano. Ha infatti prestato il suo volto al teleschermo dal 1954. Presentandosi però ufficialmente sulla televisione nazionale nel 1961. Dal 1981 al 1982 conduce il Tg1 per approdare poi, dieci anni dopo, sulle reti Mediaset. Qui il direttore passerà il resto della sua carriera. Prima su Studio Aperto poi su Rete 4. Qui, per vent’anni, sarà il direttore del Tg della stessa rete. Una carriera che però viene stroncata da uno scandalo nazionale. Il processo Ruby. Il direttore viene infatti accusato di favoreggiamento della prostituzione. Accusa che costerà al direttore il licenziamento e 4 anni e 7 mesi da scontare ai domiciliari, vista l’età. Tuttavia, nell’estate del 2020, viene nuovamente arrestato dai carabinieri. Aveva infatti evaso i domiciliari per festeggiare il suo compleanno sul lungomare di Napoli. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 + dieci =