Epatite sospetta tra i bambini: scoppiano i casi. Oms apre indagine

0
167
epatite bambini

Epatite bambini: un numero sospetto di casi scoppia in Inghilterra, Spagna e Irlanda e mette in allerta l’Oms. Aperta un’indagine per capirne l’origine. L’Organizzazione mondiale della sanità non fa scattare nessun allarme, ma avverte gli Stati interessati a monitorare l’andamento dei casi. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Ucraina, la drammatica scoperta: “900 civili giustiziati con un colpo di pistola!”

Epatite bambini: il maggior numero di casi nel Regno Unito 

epatite bambini, Campania Vaccino sprayL’Inghilterra dalla monitorazione iniziata lo scorso 5 aprile presenta già 74 casi di epatite acuta grave tra i bambini under 10. Nello specifico nella la fascia d’età tra gli 11 mesi e i 5 anni. Non si tratta delle epatiti comuni e già isolate dalle autorità sanitarie. Lo conferma l’Oms divulgando i primi dati sui casi scoperti. “I virus dell’epatite A, B, C, E e D sono stati esclusi dopo i test di laboratorio. Sono in corso indagini per comprendere l’eziologia di questi casi. Dato l‘aumento dei casi segnalati nell’ultimo mese e il potenziamento delle attività di screening, è probabile che nei prossimi giorni verranno segnalati più casi”.

Tra i sintomi più comuni si registra diarrea, vomito e dolori addominali. Nei 74 casi rilevati in Inghilterra, per 6 bambini è stato necessario un trapianto di fegato. I casi più gravi sono stati trasportati in strutture pediatriche specializzate con reparti epatici. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Regole Covid Pasqua 2022: ecco le novità tra Green Pass e mascherine

Epatite bambini: i casi in Irlanda e Spagna 

Santobono, epatite bambiniGli altri due paesi allertati da questa grave e inconsueta epatite sono l’Irlanda e la Spagna. Con casi nettamente minori rispetto al Regno Uniti, i due stati hanno comunque visto un aumento di pazienti in poco tempo. Qui la media dell’età è leggermente più alta. I pazienti infatti sono nella fascia d’età che va dai 22 mesi ai 13 anni. “Nove bambini hanno manifestato sintomi a marzo, mentre uno ha manifestato sintomi a gennaio. I sintomi includevano ittero, diarrea, vomito e dolore addominale. Tutti i 10 casi sono stati rilevati durante il ricovero in ospedale”. Questo l’ultimo aggiornamento dell’Oms. Nonostante alcuni dei pazienti siano stati portati in terapia intensiva, al momento nessun decesso è stato associato a questa epatite. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Bambini ucraini accolti a scuola, ma devono pagare i servizi: “C’è bisogno dell’Isee”

Epatite bambini: l’Oms rassicura sui viaggi 

epatite bambini, qantas, volo valencia napoliPer quanto la situazione potrebbe presagire un aumento di questi casi sospetti, l’Organizzazione mondiale della sanità rassicura riguardo gli spostamenti. “Non raccomandiamo alcuna restrizione specifica per quanto riguarda i viaggi”. Ma per monitorare la situazione agli Stati coinvolti si raccomanda di seguire attentamente l’aumento dei casi. L’indagine da parte dell’Oms aperta da circa 2 settimane cerca di capire possibili correlazioni tra i pazienti che spieghi l’origine di questa epatite. Tutti i paziente erano sani e senza particolare malattie pregresse. In alcuni dei bambini malati è stato rilevata la positività al Coronavirus o all’ adenonvirus. Tuttavia l’Organizzazione afferma che “è necessario intraprendere la caratterizzazione genetica dei virus per determinare eventuali associazioni tra i casi”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 4 =