Ercolano, centro tamponi distrutto. Sindaco: ”Senza scrupoli, gesto schifoso”

0
168
Centro tamponi distrutto
Foto dalla pagina Facebook "Nessuno tocchi Ippocrate"

Centro tamponi distrutto: è successo ad Ercolano, provincia di Napoli. I vandali hanno distrutto i gazebo e centinaia di tamponi per lo screening. Le telecamere di sorveglianza della zona sono al vaglio degli inquirenti. Al momento non si esclude il negazionismo come causa del folle gesto compiuto.

Ti consigliamo come approfondimento – Panico in stazione: spari tra la folla di studenti. E’ caccia al colpevole

Centro tamponi distrutto: l’accaduto

Centro tamponi distrutto
Foto dalla pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate”

Il centro tamponi distrutto ad Ercolano, in provincia di Napoli, ha suscitato disperazione e sgomento. La scorsa notte, alcuni vandali hanno completamente distrutto i gazebo della struttura. Centinaia di stamponi sono stati resi inutilizzabili: non potranno più essere utilizzati per lo screening degli abitanti.

A denunciare l’accaduto è stata l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”. “Stanotte, sconosciuti hanno vandalizzato il centro tamponi di Ercolano. Sono stati distrutti i gazebo e gettati a terra centinaia di tamponi ormai inutilizzabili!”. Così è riportato sulla pagina Facebook. “Siamo di fronte a veri e propri criminali, senza scrupoli, che non si fermano nemmeno davanti alla salute della comunità. Per queste persone solo disprezzo! Speriamo che presto vengano identificati ed assicurati alla giustizia senza alcun sconto di pena!”, ha dichiarato il Dott. Manuel Ruggiero, presidente dell’associazione.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, donna riceve seconda dose Pfizer invece di AstraZeneca. E’ caos

Centro tamponi distrutto: le parole del sindaco

Centro tamponi distrutto
Foto dalla pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate”

Il centro tamponi distrutto ha suscitato rabbia e dispiacere in Ciro Bonajuto, sindaco di Ercolano.

“Siete delle persone senza scrupoli e senza spina dorsale. Non riesco a trovare altre parole per un gesto così schifoso. Stanotte avete sfasciato il centro tamponi di Ercolano, vandalizzandolo. Stamattina, quando mi sono recato sul posto, per accertarmi di quanto accaduto, mi sono venute le lacrime agli occhi. Non riesco a comprendere il senso di un simile atto; dimostra solo quanto poco vi importi della salute e del bene della vostra comunità e dei vostri cari. Non avete dei genitori anziani, un figlio, un congiunto di cui dovervi prendere cura? Con quello che avete fatto dimostrate di non dare valore alla vita. Esprimo solidarietà agli operatori sanitari, infermieri e volontari della protezione civile, che erano con me stamattina, e che ogni mattina mettono cuore e impegno nel loro lavoro”. Così ha scritto sul proprio profilo Facebook Ciro Bonajuto, sindaco della cittadina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × quattro =