Escher a Napoli: mostra imperdibile al Palazzo delle Arti

Tra la scienza e l’onirico : le opere del maestro olandese continuano ad attirare visitatori al Pan da circa quattro mesi. Un esposizione multimediale che coniuga arte e progresso.

0
82
Escher

La mostra di Escher a Napoli è senza dubbio una delle migliori esposizioni della fortunata stagione culturale partenopea. Il percorso, organizzato da Arthemisia, si compone di circa 200 tra stampe e opere in generale. Qui il pittore fiammingo mostra tutta la sua poliedricità, frutto di un complesso percorso didattico e intellettuale. (Leggi anche: Villa Pignatelli, storia della casa museo) A Napoli lo vediamo dagli inizi della scuola di Architettura di Haarlem, fino alla maturità artistica in Italia.

Escher a Napoli: il tocco del maestro

Simbolicamente, riaffermando il concetto emblematico del paradosso, ci appare una società, quella contemporanea, schiava e portatrice di questa realtà.
Le metamorfosi, probabilmente l’opera di maggior successo di Escher, delinea tutto il senso di svilimento dell’arte, e quindi di rinascita che essa comporta. Questa evoluzione accompagna il visitatore per tutta la durata dell’esposizione, fino a farlo immergere nella realtà che lo circonda, attraverso la tridimensionalità delle stanze che capovolgono la sua prospettiva.

Leggi anche: Kinder presenta a Napoli la sua nuova linea di gelati

La mostra di Escher al Pan

Una mostra straordinaria, organizzata non a caso a Napoli, musa ispiratrice di Escher grazie alla bellezza dei suoi paesaggi e delle tradizioni. Una piccola stampa raffigurante il Vesuvio è probabilmente l’esempio più lampante dell’universalità dell’artista, citato e ripreso tra l’altro dalle generazioni successive, tramite importanti fumetti, libri e copertine cd. Ricordiamo le citazioni in Topolino, Dylan Dog e Pink Floyd.

Le informazioni sulla mostra, aperta fino al 22 aprile, sono consultabili sul sito internet a lei dedicato, oppure su www.arthemisia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here