Estate 2020, vacanze addio? Il Governo lancia il bonus contro la crisi

0
461
estate

Con l’arrivo dellai “Fase 2”, la task force del Governo è al lavoro per programmare e organizzare le riaperture e un ritorno graduale alla normalità. Sono tanti i settori colpiti duramente dalla crisi causata dal Coronavirus. Uno di questi è il turismo. Con il blocco della mobilità, l’isolamento forzato, la paura del contagio, per il settore turistico italiano si prospetta una stagione difficile. Con l’arrivo dell’estate, le agenzie lanciano l’allarme: oltre 600 milioni di euro di fatturato sarebbero già andati persi. Ma ecco che sul tavolo del Governo spunta una proposta: una sorta di bonus per rilanciare il settore del turismo nostrano. Come? Con aiuti diretti per l’acquisto di pacchetti vacanza.

Ti consigliamo come approfondimento – Coronavirus, vacanze addio? Tutte le prospettive per l’estate 

Un settore fortemente in crisi

estateL’anno 2020 potrebbe essere il peggiore, per quanto riguardo il turismo italiano, dal 1994. È quanto affermato da Raffaele Rio, presidente dell’Istituto di ricerca Demoskopika, che aggiunge: “Serve rilevare, regione per regione, la massa critica del danno per innestare liquidità al comparto, salvaguardare i livelli occupazionali oltre a pianificare una imponente campagna di promozione delle destinazioni turistiche. Perché quando tutto sarà finito, l’Italia dovrà essere pronta. Altrimenti sarà una Waterloo per il nostro sistema turistico”.

La stagione turistica ha inizio con la chiusura delle scuole. Maggio è il mese decisivo. La gran parte dei turisti che ogni anno visitano il nostro Paese viene dall’Europa e dagli USA. I periodi di maggior afflusso di turisti sono quelli del trimestre estivo (giugno-luglio- agosto), in cui si concentra circa il 50% delle presenze totali. Con la crisi che sta causando il virus nel vecchio Continente e in America, ecco dunque che si prospetta per il turismo italiano una stagione da incubo.

Per tentare di incentivare la ripresa, è al varo una proposta che include aiuti diretti per l’acquisto di pacchetti vacanza. La bozza prevede una detrazione fiscale delle spese per soggiorni di almeno tre notti in strutture ricettive italiane per l’estate 2020.

Bonus vacanza per l’estate 2020: cos’è e come richiederlo

estateUna sorta di voucher di 350 euro, sotto forma di detrazione fiscale. A richiederlo potrebbero essere i lavoratori dipendenti e professionisti con un reddito compreso tra 7.500 e 26.000 euro all’anno. L’importo potrebbe variare a seconda dei componenti del nucleo familiare. Da un minimo di 100 euro per un solo componente, a un massimo di 350.

I lavoratori potrebbero ottenere il bonus sotto forma di credito di imposta di cui usufruire nella dichiarazione dei redditi del 2021. Ma la bozza del Governo è ancora suscettibile di variazioni. Il bonus sarebbe destinato solo a chi sceglierà per le vacanze di quest’anno località italiane. La platea, inoltre, sarà definita in base al reddito; tutte le precisazioni saranno nel decreto legge che uscirà tra quslche giorno.

Ti consigliamo come approfondimento – Oltre il Coronavirus: come cambierà la nostra vita dopo l’epidemia 

Estate ai tempi del virus

estateCertamente è difficile immaginare un’estate da condividere con il virus. Ma, come garantisce la Sottosegretaria di Stato del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Lorenza Bonaccorsi: Andremo al mare, con misure per il distanziamento in spiaggia e a favore del turismo di prossimità che favorisca i borghi rispetto alle aree più affollate“. 

Per questo la bozza del bonus vacanza potrebbe presto essere resa ufficiale. Perché, pur con le dovute precauzioni, l’Italia e il settore del turismo hanno bisogno di ripartire. Garantire vacanze alle famiglie italiane in un’estate che si prospetta diversa è il modo migliore per rilanciare il made in Italy e riscoprire le bellezze del nostro Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here