Etiopia, nasce un nuovo oceano: la crepa che spaccherà l’Africa in due

0
807
etiopia

Come nasce un oceano? In un futuro molto lontano, i nostri discendenti potrebbero assistere a tale evento. In Etiopia, in uno dei luoghi più caldi della Terra, c’è il punto esatto in cui il continente africano si sta dividendo. Nelle profondità del sottosuolo, infatti, le placche tettoniche si stanno allontanando. Una circostanza che secondo i geologi porterà alla nascita, tra milioni di anni, di un grande bacino oceanico.

Ti consigliamo come approfondimento – Egitto, scoperta necropoli con 35 mummie: è un ritrovamento eccezionale

Un oceano che spaccherà in due l’Africa

Nel punto della Terra in cui la temperatura può raggiungere i 55 °C di giorno e non scende al di sotto dei 35 °C di notte (è il punto più caldo del mondo, chiamato anche “l’Inferno di Dante”), si sta creando quello che un giorno sarà un nuovo oceano. La crepa che si riempirà d’acqua, osservata per la prima volta nel 2005, è lunga quasi 60 chilometri e larga 8. La faglia si allargherà gradualmente. Genererà prima un lago, poi un mare e infine un oceano che spaccherà a metà il continente africano. Bisognerà attendere, però, almeno 5 – 10 milioni di anni perché il processo si completi.

La regione in questione è quella degli Afar (tra Gibuti e Eritrea). Qui si trova il punto di congiunzione di tre zolle tettoniche:

  • Quella araba;
  • Quella della Nubia;
  • Quella della Somalia.

Ad occuparsi della vicenda sono gli studiosi dell’Università di Leeds, secondo cui la voragine si allargherà fino a creare un lago prima e un oceano dopo. I ricercatori ne sono convinti di ciò: il tipo di materiale creatosi corrisponde alla crosta oceanica.

Ti consigliamo come approfondimento – Siti Unesco: tra i 30 nuovi patrimoni dell’umanità c’è anche una parte d’Italia

Etiopia: un nuovo oceano in vista?

etiopiaSecondo Christopher Moore, dottore di ricerca dell’Università di Leeds, la zona dell’Etiopia è l’unico posto sulla Terra dov’è possibile studiare come la spaccatura continentale diventi una spaccatura oceanica.

A rendere agevoli gli studi, oltre che le visioni satellitari, sono le agevolazioni geografiche presenti in Etiopia e in particolare nella regione settentrionale degli Afar, un laboratorio naturale unico per studiare i processi tettonici. Già negli ultimi 30 milioni di anni, la placca araba si è allontanata dall’Africa. Questo ha portato alla creazione del Mar Rosso e del Golfo di Aden. Ora si sta assistendo a un evento di importanza unica.

Ti consigliamo come approfondimento – Dinosauri: in Argentina scoperti fossili di 220 milioni di anni

Etiopia, nasce un nuovo oceano: quali sono le cause?

etiopiaSono diverse le ipotesi su cosa stia accadendo in Etiopia. Secondo alcuni ricercatori potrebbe essere un pennacchio di rocce surriscaldate che si alza dal mantello sotto l’Africa orientale. “Man mano che otteniamo sempre più misurazioni dal GPS, possiamo avere un’idea molto più chiara di ciò che sta accadendo.” Questo quanto dichiarato da Ken Macdonald, geofisico marino e professore emerito presso l’Università della California.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − sei =