Falsi disabili in fila a Napoli: “Dobbiamo vaccinarci”. Arrivano i Carabinieri

0
194
falsi disabili vaccino
Dalla pagina Facebook ufficiale della Mostra d'oltremare

Falsi disabili vaccino. Alla Mostra d’Oltremare dopo la registrazione effettuata autonomamente sulla piattaforma come persone fragili, circa dieci persone rifiutano di firmare l’autocertificazione. Le persone in questione pretendevano di essere vaccinati e hanno rivolto atteggiamenti violenti nei confronti del personale sanitario. Giunti i carabinieri sul posto.

Ti consigliamo come approfondimento-De Luca su ristoranti e bar: “Riapriamo fino a mezzanotte, ma no a movida!”

Falsi disabili vaccino preteso con atti violenti

vaccini disabili campaniaTra le centinaia di persone, che oggi erano prenotati per la vaccinazione, erano presenti una decina di falsi disabili. Queste persone prenotati sulla piattaforma regionale come fragili, nel momento dell’accettazione, hanno rifiutato di firmare l’autocertificazione di disabilità. La denuncia dell’accaduto arriva direttamente dall’Asl Napoli 1 Centro. L’arrivo di questi falsi disabili ha messo in tilt il sistema giornaliero di vaccinazione, creando caos e lunghe file. Per poter tornare al regolare svolgimento dell’attività vaccinale, gli operatori sanitari hanno chiamato i carabinieri. All’arrivo delle forze dell’ordine il caos era elevato. Infatti, dopo aver allontanato questi falsi disabili, i carabinieri hanno contribuito a rendere regolare la vaccinazione per gli altri prenotati. Tra di loro vi erano persone fragili, molte delle quali con problemi di deambulazione. Anche ieri si erano verificati problemi alla Mostra d’Oltremare per il numero notevole di vaccinazioni per anziani e disabili.

Ti consigliamo come approfondimento-Campania, il Consiglio regionale approva il piano vaccini per i disabili

Falsi disabili vaccino: Nota ufficiale dell’Asl Napoli 1

Riguardo l’episodio di oggi presso la Mostra d’Oltremare l’Asl Napoli 1 Centro ha diramato una nota ufficiale. In tale comunicato si racconta l’episodio increscioso di questo pomeriggio, denunciando il rallentamento del regolare svolgimento della somministrazione dei vaccini. Sono state, infatti, messe a rischio l’incolumità degli operatori sanitari e di alcuni cittadini da atti violenti e intimidatori. L’Asl Napoli 1 Centro ha, inoltre, elogiato il repentino intervento delle forze dell’ordine. Nella nota viene anche sottolineato che vi saranno verifiche sulle adesioni e accettazioni. Se tra di esse venissero trovate autodichiarazioni false, scatterebbe la denuncia automatica alle autorità competenti. Infine si è voluto ricordare i fragili, come stabilito dal Piano regionale di vaccinazione anti Covid-19, sono persone con disabilità gravi. Tali disabilità non permetterebbero una risposta immunitaria efficacia al virus e quindi causerebbero forme gravi e letali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + 5 =