Governo Draghi: Valeria Fedeli critica l’assenza di donne nell’esecutivo

0
86
Fedeli Governo Draghi
foto presa da profilo Mario draghi e Valeria Fedeli

Fedeli governo draghi – In subbuglio le donne del PD che sono state escluse dalla squadra di governo Draghi. La questione della rappresentanza femminile nel nuovo governo è stata affrontata da molti, non ultima la senatrice Valeria Fedeli. In molti sui social commentano aprendo un dibattito femminista.

Ti consigliamo come approfondimento – Draghi presenta i ministri: Di Maio riconfermato agli Esteri con il suo sì

Fedeli governo Draghi con poca rappresentanza

Fedeli governo draghiLa senatrice PD è stata ospite ai microfoni di Rai Gr Parlamento. Nella trasmissione radiofonica Valeria Fedeli si è espressa sulla poca rappresentanza femminile. “In Parlamento abbiamo lavorato perché nel piano per il recovery fund la parità di genere fosse trasversale a tutte le misure. L’assenza di donne dem nella squadra di governo è uno schiaffo a questo impegno e alla storia Pd”. “Il riconoscimento e l’inclusione delle competenze femminili, la parità di genere a tutti i livelli, cariche e organismi è principio fondativo di un partito che sia davvero democratico, innovativo, capace di segnare e guidare il cambiamento”. Ha poi criticato le poche donne presenti nel governo Draghi come “senza portafoglio“. Ha ripreso le parole della collega Paola Concia, ex deputata del Pd. 

La sindacalista Fedeli ha poi scritto sui social: “Non riesco a capacitarmi! Neanche una donna del mio partito nell’elenco di Ministre e Ministri”. 

Ti consigliamo come approfondimento – Governo Draghi, è già scontro tra i partiti: “No al lockdown nazionale!”

Fedeli governo Draghi: anche Cecilia d’Elia si reputa ‘ferita’

donne politicaIn poche ore i social si sono trasformati in un dibattito femminista contro il governo Draghi. Cecilia d’Elia, portavoce della conferenza delle donne dem, si dice “ferita” dalla non inclusione delle donne PD nel nuovo governo. Continua Anna Ascani, deputata di Repubblica italiana, si appella ad un lavoro necessario per creare una leadership femminile

Non sono solo donne ma ci sono anche uomini nel dibattito social: Antonio Decaro, sindaco di Bari, scrive “forse le donne dovranno organizzarsi in una corrente per contare”. Continua Matteo Orfini, deputato e presidente del Partito Democratico, rimprovera il Pd per non aver tenuto in piedi i propri valori. “Il rispetto della parità di genere è un valore fondativo del Pd, non a caso scritto a chiare lettere nel suo statuto. Che venga negato in modo così brutale non è un problema delle donne del Pd. È un problema del Pd. E anche piuttosto grande”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − 4 =