Felice Antignani e quella passione per il cinema rimasta “Sottopelle”

Da Pomigliano d’Arco a Milano fino alla collezione di premi internazionali

0
305
Felice Antignani
Il primo ospite della nostra rubrica è Felice Antignani, classe ’82, nostro concittadino che, come vedremo, ha realizzato i propri sogni. Nella nostra rubrica intervisteremo giovani under 40 che, con impegno, sono riusciti a realizzare i propri progetti. Perché noi della redazione di InFORMA Press siamo convinti che: “Sognare non è da matti, ma da coraggiosi”. Laureato in Giurisprudenza, è fondatore e socio – insieme ad Alessandro Amato, originario di Paderno Dugnano (MI) e di Nicolò Tagliabue, di Bregnano (CO), entrambi ventottenni – di “Ordinary Frames”, una casa di produzione cinematografica e audiovisiva indipendente.  Ciao Felice, parlaci un po’ di te. “Ciao a tutti. Molto semplicemente sono nato a Napoli, il 10 giugno del 1982, e ho trascorso la mia infanzia a Pomigliano d’Arco con la mia famiglia. Dopo essermi laureato in Giurisprudenza sono andato a Madrid per ampliare le mie conoscenze e conseguire un master. Rientrato in Italia, mi sono trasferito, per lavoro, prima a Roma e poi a Milano.” È stato difficile per te andare via? “In qualche modo è sempre un po’ doloroso abbandonare le proprie radici e io, essenzialmente, sono andato via per fare esperienze fuori dalla mia città, soprattutto in ambito professionale. Ovviamente sento la mancanza


Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente iscritto, effettua il login. In caso contrario, registrati al modulo di seguito riportato.

Accedi
   
Registrati qui
*Campo obbligatorio