Ferrari made in Naples: ingegneri della Federico II tra i costruttori della “Rossa”

0
622
ferrari sport

Ferrari ONE-OFF è l’evento organizzato dalla celebre casa automobilistica di Maranello il 24 giugno, presso la facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II di Napoli. L’Aula Magna Leopoldo Massimilla a Piazzale Tecchio ha accolto tanti studenti e addetti ai lavori per l’occasione. Ferrari, col suo Cavallino Rampante, è un’eccellenza del made in Italy. Secondo Brand Finance – società di valutazione dei marchi – è il brand più forte al mondo.

Ti consigliamo come approfondimento – Inquinamento Auto STOP

Ferrari ONE-OFF: un’opportunità da non perdere

ferrariL’evento Ferrari ONE-OFF ha come obiettivo quello di far conoscere a eccellenti laureandi e neolaureati dei corsi di laurea magistrale in ingegneria la realtà aziendale della Ferrari Company. I futuri ingegneri hanno anche avuto la possibilità di incontrare due ex studenti dell’ateneo. Entrambi oggi lavorano in Ferrari. L’Ing. Mario Kuluridis e l’Ing. Claudio Renga hanno raccontato della loro esperienza nei settori della produzione e della Formula Uno.

Successivamente, un piccolo gruppo di studenti è stato selezionato per dare prova del proprio potenziale durante il “F-Factor: The Ferrari Case Study”. Tale momento si è svolto nella seconda parte dell’evento.

Ti consigliamo come approfondimento – Frenata automatica obbligatoria

L’incontro di eccellenze italiane

ferrariL’Ing. Alfredo Gimelli, professore di macchine a fluido della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base di Napoli, ha commentato positivamente l’evento. Secondo il suo parere, è un’occasione unica per gli studenti. Tale opportunità rappresenta un momento di confronto con una realtà i cui meriti sono riconosciuti e ammirati da tutto il mondo. La Ferrari è una delle aziende leader del settore a livello internazionale. Produce vetture esclusive per prestazioni, innovazione e tecnologia. L’auspicio è che questo evento sia solo l’inizio di una fruttuosa e duratura collaborazione con il Gruppo Ferrari.

L’Ing. Gimelli ha inoltre sottolineato l’eccellente preparazione di molti studenti della Scuola Politecnica di Napoli. Questi, infatti, riescono a raggiungere posizioni di alto livello nel mondo del lavoro. Per mantenere questi elevati standard e migliorare, però, è necessario che lo Stato assista maggiormente il polo universitario della Federico II. Questo è possibile attraverso azioni concrete di sviluppo del territorio che implementino la ricerca di base, l’uso più incisivo dei fondi europei e la valorizzazione del rapporto tra aziende private e ricerca pubblica.

Ti consigliamo come approfondimento – RC auto

Evoluzine ingegneristica nel rispetto dell’ambiente

ferrariGrazie a ingegneri sempre più preparati, nasce la Ferrari SF90 Stradale. Si tratta della prima automobile ibrida di serie nella storia del Cavallino. Arriverà sul mercato già dai primi mesi del 2020. Il nome celebra i 90 anni della Ferrari, ma segna anche l’inizio di una nuova era. Louis Camilleri, amministratore delegato dell’azienda, ha infatti anticipato l’arrivo di grandi novità per il prossimo anno. Ci saranno altre tre vetture, mentre si strutturano piani e nuovi visioni per i prossimi due decenni.

La nuova SF90 Stradale è un’auto completamente nuova, che non si sostituisce a nessuno dei precedenti modelli. A spiegarlo è Enrico Galliera, responsabile commerciale e marketing. Si tratta infatti di una novità assoluta della scuderia di Maranello, una “range supercar”. Il costo si aggira intorno ai 500 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − 4 =