Festival del Barocco Napoletano: al via la quarta edizione

L'evento previsto per stasera attirerà appassionati di musica e arte da Napoli e provincia

0
121
festival barocco napoletano
Fonte: pagina ufficiale del festival del barocco napoletano

Il Festival del Barocco Napoletano torna con la sua quarta edizione. Uno studio sull’improvvisazione antica e sul barocco del linguaggio moderno. Un evento molto interessante quello previsto stasera alle ore 20:30 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Coinvolti per l’occasione Luca Iavarone, Alessandra Sorrentino e Gino Giovannelli.

Ti consigliamo come approfondimento – UniMusic: Omaggio a Ennio Morricone

Festival del Barocco Napoletano: arte e cultura al Mann ai tempi del coronavirus

barocco napoletanoArte e cultura non si fermano al Mann, dunque, nonostante il periodo particolarmente delicato. L’evento sarà introdotto dal direttore artistico di Fanpage.it (nonché autore web, regista, musicista, giornalista) Luca Iavarone. Luca è anche firma di numerose composizioni musicali per il teatro napoletano, opere di video art e installazioni sonore. Cofondatore del collettivo Revenaz Quartet. Tra i progetti più interessanti che ha seguito, sicuramente, c’è la direzione artistica dell’operazione “Figlio velato” dello scultore Jago. Al Museo Archeologico Nazionale ha la possibilità di esplorare adesso quindi nuovi confini, in un ambiente sempre più dinamico e che modernizza il concetto di museo portandolo all’attenzione mediatica nazionale e non solo. In questo caso si parte proprio dal barocco.

Ti consigliamo come approfondimento – Il “figlio velato”, scultura di tutti

Festival del Barocco Napoletano: tra passato e futuro, nel segno del Mann

gino giovannelliOpere di Scarlatti, Bach, Händel e Paisiello tra quelle che sarà possibile ascoltare grazie alla maestria del giovane pianista Gino Giovannelli. Una grande produzione musicale alle spalle, che ha bisogno adesso di trovare un’affermazione anche oltre i confini nostrani. Ed è proprio su questi temi, del rilancio culturale e musicale dei giovani, che il Museo si impegna costantemente per cercare nuove strade che possano indirizzare in tal senso. Dai grandi del passato si prende spunto, per cercare di emularli, o quantomeno prenderne esempio. Per quanto riguarda l’evento, previsto stasera in serata all’interno della sala del Toro Farnese, sarà possibile accedervi solo su prenotazione all’e-mail accademiareale@gmail.com. Costo del biglietto: 1 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here