Agcom vs Festival Sanremo multa salatissima di 170.000 €: “Paghi Amadeus”

0
402
Festival Sanremo multa
Amadeus, Chiara Ferragni e Gianni Morandi sul palco dell'Ariston Fonte Ansa

Tutto è iniziato con un innocuo selfie, un profilo nuovo di zecca, qualche calcio a svariate rose. Piccole azioni di scena per una grande manifestazione come Sanremo e il suo Festival della canzone. Eppure, ad Agcom le bravate della compagnia di Amadeus non sono andare giù. Non sono state percepite come sfarzi ludici, come intrattenimento. Con una decisione presa dalla maggioranza, la commissione per i servizi e i prodotti sanziona la Rai con una multa a dir poco indigesta. 170.000 € cadono sulle teste di Viale Mazzini.

Festival Sanremo multa pesante: le accuse di Agcom

Non si salva nessuno dalle accuse di Agcom, primo fra tutti il conduttore e le sue scelte poco ortodosse. La prima azione che l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni non ha digerito è stata la fotografia scattata da Chiara Ferragni e Amadeus sul palco e pubblicata su Instagram. Un’azione questa che avrebbe pubblicizzato il social di Meta. Non solo, l’apertura, in diretta, del profilo ufficiale del conduttore e la diretta da lui lanciata nei giorni successivi avrebbero aggravato le accuse.
Pubblicità occulta è la primaria causa della rabbia di Agcom che multa e bacchetta la Rai e il conduttore del Festival. Amadeus, illo tempore, insieme all’ex direttore Stefano Coletta, aveva chiarito che l’utilizzo di Instagram era volto a coinvolgere la co-conduttrice Chiara Ferrigni, regina indiscussa della piattaforma social.

Nessun accorto era stato preso con Meta, né tantomeno c’erano le intenzioni di pubblicizzare il social network. Una leggerezza – se proprio vogliamo cadere complici di questa accusa – che costerà alla Rai 170.000€. Per quanto riguarda Blanco? Soltanto un avvertimento, un ammonimento – o meglio, una tirata d’orecchi. Il richiamo cita: «per il mancato rispetto della dignità umana e l’istigazione alla violenza e per non aver ottemperato agli obblighi, previsti dal vigente contratto di servizio, di promozione e diffusione di contenuti che valorizzano i principi di tutela della legalità e della dignità della persona, come declinati nel vigente contratto di servizio». Con toni alquanto eccessivi e forse davvero inadeguati verso un ragazzo, un artista che ha forse commesso un errore, ma che di certo non ha commesso un crimine.

Festival Sanremo multa indirizzata alla Rai: chi dovrà pagare?

Maurizio Gasparri, componente della Commissione di Vigilanza Rai ed esponente di Forza Italia ha ben chiaro chi debba essere il responsabile della multa. Per il senatore, a metter mano al portafogli deve essere il conduttore. “Amadeus apra il portafoglio, strapagato com’è, e si assuma le sue responsabilità” ha affermato Gasparri. Il senatore, preoccupato che la multa vada a toccare i fondi di Viale Mazzini, ha poi aggiunto: “con un’interrogazione in Commissione Parlamentare di Vigilanza, garanzie su questo fatto. Se Amadeus ha sbagliato non deve essere la Rai a pagare, a maggior ragione essendo una società pubblica sostenuta in buona parte con il canone“.

Al momento non è chiaro come verrà pagata la multa, ma chi dovrebbe essere il reale colpevole delle accuse mosse da Agcom?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − otto =