Feto strappato dal grembo: 20enne incinta adescata sui social e uccisa da due sconosciuti che volevano la sua bambina

0
62
feto strappato

Rosa, giovane di vent’anni in dolce attesa, è stata uccisa da due sconosciuti che volevano la sua bambina. Il feto le è stato strappato dal grembo con una brutale coltellata, mentre era imbavagliata. L’orribile vicenda, che ha avuto luogo in Messico, ha creato shock nell’intero paese. La coppia le si era avvicinata promettendo regali per la nascitura. Ma al momento dell’incontro si è consumata la tragedia, che vede come colpevoli GonzaloNN’ e VeronicaNN’.

Ti consigliamo come approfondimento – Bambino di dieci anni spara alla madre: lei non voleva comprargli un gioco su Amazon

Feto strappato dal grembo: ecco cosa è accaduto

feto strappatoL’orribile storia del feto strappato dal grembo ha causato orrore in tutta la nazione messicana, e non solo. La vittima è Rosa Isela Castro, una giovane ventenne all’ottavo mese di gravidanza. La ragazza, già nei mesi precedenti, ha iniziato a ricevere promesse di regali e di aiuti da parte di una coppia su Facebook. I due, riconosciuti poi come GonzaloNN’ e VeronicaNN’, le hanno fatto delle vere e proprie avances. È così che hanno adescato Rosa, assicurandole che l’avrebbero supportata ed aiutata sia durante i giorni della nascita sia nei primi mesi di vita della sua piccola. Così, la giovane e la coppia hanno deciso di fissare un appuntamento per incontrarsi una prima volta.

Tuttavia, al momento dell’incontro, Rosa è stata legata ad una sedia e poi è stata imbavagliata. Con una brutale coltellata, Gonzalo e Veronica le hanno aperto il ventre e hanno estratto il feto. I due hanno poi abbandonato il corpo della ragazza nel terreno di una fattoria del municipio di Medellin de Bravo.

La scomparsa di Rosa è stata denunciata dai suoi genitori lo scorso 30 novembre. Il corpo senza vita, come confermato dalla polizia locale, è stato ritrovato nella mattinata del 3 dicembre.

Ti consigliamo come approfondimento – Tentato suicidio, ragazza di 12 anni si lancia dalla finestra della scuola: salvata dall’erba alta 

Feto strappato dal grembo: l’omicida fingeva una gravidanza da otto mesi

feto strappatoQuello del feto strappato dal grembo è stato un folle gesto ben premeditato dall’accusata Veronica NN’. La donna, infatti, stava fingendo una gravidanza da ben otto mesi. Ad affermare queste parole è stato Cuitláhuac García, Governatore di Veracruz. “L’ha pianificato per otto mesi, quando ha iniziato a fingere la gravidanza. Con molta astuzia, che ora sarà aggravante, a causa di ciò che ha commesso, ha ingannato tutta la sua famiglia”, ha dichiarato. Ma non solo. Secondo il Governatore, Veronica avrebbe addirittura pagato 10mila pesos (500 dollari) al suo complice Gonzalo per uccidere Rosa e strapparle la bambina.

Gli agenti che hanno riconosciuto Veronica e Gonzalo, al momento dell’arresto, li hanno ritrovati con una neonata viva. La piccola, sopravvissuta, è stata soccorsa ed ha iniziato a ricevere tutte le cure necessarie. I due colpevoli, invece, hanno ammesso di aver commesso questo orribile gesto in quanto non riuscivano ad avere un bambino. Sono, al momento, in attesa di giudizio definitivo. Tuttavia, per loro, si prospetta la pena dell’ergastolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 − 1 =