Per 9 mesi ha vissuto con il cadavere del figlio in casa: 72enne a processo

0
50
figlio morto

Figlio morto in casa per oltre 9 mesi. La vicenda scoperta in provincia di Milano nel maggio 2019. Inizia il processo ai danni della donna. Gli avvocati della 72enne puntano a riconoscere l’infermità mentale della donna. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Giornata contro la violenza sulle donne: la strage del silenzio in Italia

Figlio morto in casa per 9 mesi: la scoperta della cadavere

figlio morto, Alzheimer cervello pensioniSiamo a Treviso nel maggio del 2019 quando una pattuglia della Polizia bussa alla porta di Giovanna Di Taranto. La 72enne viveva con il figlio 50enne invalido. A far scattare la perlustrazione in casa l’altra figlia della donna, che vivendo lontano e non riuscendo a contattarla si era allarmata. Lo spettacolo che le Forze dell’Ordine fronteggiano è agghiacciante. La casa è riempita di rifiuti di ogni genere. Il cadavere del figlio si trovava mummificato nel letto. I vicini già da diverse settimana si lamentavano del cattivo odore che proveniva dall’appartamento, ma mai avrebbero immaginato l’origine del tanfo. Dall’autopsia effettuata sul corpo si constatò che l’uomo era morto per un arresto cardiaco da almeno 9 mesi. Secondo le ricostruzioni, la donna si comportava come se il figlio fosse ancora vivo. Andandogli a prendere la colazione e ritirando anche la sua pensione di invalidità. Si trattava di circa 900 euro al mese. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Tragedia, ladri strappano bimba dalle braccia della madre per gettarla in piscina: Maria muore a 9 mesi

Figlio morto in casa: l’inizio del processo 

figlio morto, scuola ponte morandiLa donna è stata accusata di occultamento di cadavere e di truffa ai danni dello stato. Gli avvocati della donna puntano sulla sua poca lucidità riguardo la vicenda. “Si tratta di una persona con fragilità psicologica evidente. Ha portato avanti, nella sua scarsa lucidità, la routine di ogni giorno per quasi un anno dopo la morte del figlio. Quando la verità venne a galla era in stato confusionale”. La difesa punterà ad effettuare un rito abbreviato cercando di raggiungere un patteggiamento. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciassette − dodici =