Napoli: rischio focolaio Covid al campo rom di Giugliano. È zona rossa!

0
235
Focolaio Covid campo rom Giugliano,

Focolaio Covid campo rom Giugliano, De Luca ordina la zona rossa e tamponi immediati. Tutto nasce da un positivo nel campo rom in via Carrafiello. Quest’ultimo avrebbe infettato parenti e contatti stretti. La notizia è stata data dall’Asl Napoli 2, dopodiché è partito subito l’allarme. Il positivo è stato condotto presso il reparto Covid di Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Intanto si cerca di ricostruire i contatti. Nel campo rom sono presenti infatti oltre 70 nuclei familiari, per un totale di quasi 500 persone.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccini antiCovid: Open Day presso l’Asl Napoli 3 Sud senza prenotazione

Focolaio Covid campo rom Giugliano: l’allerta data da Asl Napoli 2

Asl Napoli Pronto Soccorso camici, Focolaio Covid campo rom Giugliano,Momenti di panico per tutta Napoli dopo la notizia data dall’Asl Napoli 2. Un cittadino Rom è risultato positivo al tampone il 31 agosto. Proviene dal campo di via Carrafiello, dove si trovano oltre 70 famiglie (circa 500 persone). Subito è stato portato al reparto Covid di Santa Maria delle Grazie a Pozzuoli. Stando ad Asl, il soggetto non è riuscito a riferire i propri contatti stretti. Un familiare però conferma che il positivo abbia avuto contatti con più persone. De Luca quindi ordina subito la zona rossa per tutto il campo rom. Delibera quindi una quarantena per tutti e l’isolamento per i positivi. Intanto mobilita gli addetti per la somministrazione di tamponi naso-faringei.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca firma nuova ordinanza: prorogato obbligo di mascherina all’aperto

Focolaio Covid campo rom Giugliano: l’ordinanza del Presidente De Luca

vaccini campania, covid campania,Passaporto vaccinale Campania,Focolaio Covid campo rom Giugliano,Il Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, è subito intervenuto sulla questione. Immediate le sue decisioni di contenimento del contagio ed isolamento dell’area. “Ai cittadini aventi residenza, domicilio o dimora presso il Campo Rom di via Carrafiello”. Si legge nella nota. “Viene fatto obbligo di isolamento domiciliare, con divieto di allontanamento dalle dette abitazioni” prosegue. Verranno quindi tutti sottoposti a: “Regime di isolamento domiciliare”. Nonché obbligati a: “Sottoporsi a tutti i controlli sanitari disposti dalla Asl competente”. Assicurando poi tutto il supporto necessario da parte di Regione, Comune e Protezione Civile. Un provvedimento immediato che forse risulterà fondamentale per evitare un possibile focolaio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + 10 =