Aggressione brutale, 26enne sfregiata con l’acido durante una lite: è caccia al responsabile!

0
268
Forcella brutale aggressione ragazza
Ph di repertorio

Forcella brutale aggressione ragazza. La vicenda è accaduta nella giornata di ieri, 26 dicembre, in tarda serata. La vittima della storia è una ragazza di origini nigeriane che è stata ferita dal lancio di acido al petto, agli occhi e alla bocca. I carabinieri che sono subito giunti sul posto stanno indagando per ricostruire la dinamica dei fatti.

La 26enne è stata trovata senza documenti identificativi. Tuttavia, era munita di green pass. 

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio brutale, 15enne accoltella 12enne fino a decapitarlo: arrestato!

Forcella brutale aggressione ragazza: sfregiata con l’acido

Forcella brutale aggressione ragazza
Ph di repertorio

Nella tarda serata di ieri, nella notte di Santo Stefano, una ragazza, 26enne di origini nigeriane, è stata ferita; come riporta Il Riformista redazione di Napoli, la giovane sarebbe stata sfregiata con dell’acido. La sostanza le ha colpito il petto, gli occhi e la bocca. La vicenda, sempre come riporta il quotidiano guidato da Piero Sansonetti, sarebbe il culmine di una violenta lite che la 26enne avrebbe avuto con una conoscente.

Sono subito intervenute le forze dell’ordine. Infatti, i carabinieri della Compagnia Centro e Stella hanno raggiunto la ragazza al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini. Qui la giovane ha avuto la prima assistenza. Come riferiscono le forze dell’ordine, le condizioni della giovane non sono gravi; è stata cosciente per tutto il tempo. Rimarrà in ospedale per ulteriori accertamenti e per ricevere visite specialistiche.

Ti consigliamo come approfondimento – Violenza shock, lite furibonda tra ex fidanzati: lei gli stacca la lingua a morsi

Avviate le indagini: si cerca la responsabile

allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio morto, Forcella brutale aggressione ragazzaI carabinieri della Compagnia Centro e Stella hanno aperto le indagini. L’intento delle forze dell’ordine è duplice: gli agenti stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e, infine, trovare la responsabile.
Infatti, sempre come riferisce Il Riformista, non è stata ancora identificata la donna che sarebbe la responsabile dell’attacco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + tre =