Francia vieta vendita cuccioli nei negozi e l’utilizzo di animali nei circhi

0
173

Francia vieta vendita cuccioli nei negozi di animali e proibisce gradualmente l’utilizzo di animali selvatici nei circhi. Il divieto arriva a seguito dell’approvazione in via definitiva della proposta di legge del governo contro il maltrattamento degli animali.

Ti consigliamo come approfondimento-Campania: vietato legare cani o animali con catene! Sanzioni fino a 2000 €

Francia vieta vendita cuccioli e l’utilizzo nei circhi

Svolta Storica in Francia: divieto di vendita di cuccioli nei negozi e di utilizzo degli animali selvatici nei circhi e negli acquari. La svolta è arrivata dopo la definizione della proposta di legge del governo contro il maltrattamento degli animali. Tale proposta è stata approvata all’unanimità dal Parlamento francese. La volontà è quella di vietare definitivamente lo sfruttamento commerciale di alcune specie di animali nei circhi nei prossimi sette anni. Saranno vietati, inoltre, anche le presenze dei cetacei negli acquari e allevamenti di animali allo scopo di ricavarne pellicce. Dal 1° gennaio 2024 sarà definitivo il divieto di vendere cuccioli di cani e gatti nei negozi. Inoltre, saranno intensificate le pene per maltrattamenti e abbandoni. Le sanzioni andranno da un minimo di 75 mila euro a 5 anni di reclusione in carcere per i trasgressori.

Ti consigliamo come approfondimento-Ue stabilisce lo stop agli allevamenti in gabbia degli animali entro il 2027

Francia vieta vendita cuccioli: svolta storica

Francia vieta vendita cuccioliPer il Governo francese tale legge rappresenta “una nuova storica tappa nella battaglia per la causa animale”. Il partito animalista e alcune associazioni del settore in Francia avrebbero addirittura preferito misure più drastiche. Uno dei firmatari della legge, Loic Dombreval, è intervenuto in merito. Egli ha detto: “La condizione animale non è né un vezzo di abitanti della città con nostalgia della natura. Non è una moda passeggera, ma un tema sul quale c’è sensibilità da parte di un numero crescente di francesi.” In Italia, invece è ancora consentita la vendita di animali di razza nei negozi, ponendoci ancora lontani in fatto di tutela degli animali.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − 2 =