Coppia gay cacciata da stabilimento balneare per un bacio: “Certe cose fatele nella spiaggia libera”

0
214
Gay cacciati spiaggia

Gay cacciati spiaggia – Una coppia di uomini è stata mandata via da uno stabilimento balneare a causa di un bacio. La vicenda ha avuto luogo nella giornata di ieri, in un lido in Toscana. Non sono stati resi noti il nome dello stabilimento, né la sua posizione. I due sono stati invitati a lasciare lo stabilimento per questioni orarie. Ma la verità ha in sé dell’amaro e il motivo della richiesta di allontanamento è stato tutt’altro.

Ti consigliamo come approfondimento – Sorelle travolte dal treno, un testimone: “Una era seduta e l’altra cercava di prenderla”

Gay cacciati spiaggia: “Noi fuori, gli altri ancora in spiaggia”

Gay cacciati spiaggiaGay cacciati spiaggia – È in estate che le spiagge italiane pullulano di persone, tutte in cerca di un momento di relax e divertimento. Famiglie, singoli, ma anche, e soprattutto, coppie che vogliono condividere un momento di spensieratezza. E, a quanto pare, quest’ultimo “privilegio” non sembra ancora essere concesso a tutti coloro che si amano.

Siamo in un lido toscano, in una qualunque domenica calda estiva. In uno stabilimento balneare vi è una coppia di due uomini innamorati, intenti a trascorrere una giornata tranquilla. I due protagonisti della vicenda, dopo aver noleggiato due sdraio ed un ombrellone, verso il tardo pomeriggio sono stati pregati di andare via.

Ufficialmente perché lo stabilimento doveva chiudere. Anche se è stato detto solo a noi e molte altre persone hanno continuato ad andare in spiaggia”. Così ha affermato uno dei due, in preda alla delusione e all’amarezza.

Ti consigliamo come approfondimento – Neonata abbandonata in auto, risultata positiva alla cocaina: tolta ai genitori

Gay cacciati spiaggia: “Certi atteggiamenti davanti ai bambini non vanno bene”

Gay cacciati spiaggiaGay cacciati spiaggia – Dopo aver constatato di essere stati gli unici ad essere invitati ad andare via, la coppia ha chiesto spiegazioni. Il primo commento ad essere arrivato è stato quello del bagnino. “Se volete fare certe cose, potete andare alla spiaggia libera e restare lì anche tutta la notte”.

La conferma del sospetto di essere cacciati in quanto gay è arrivata dopo un’affermazione della titolare dello stabilimento balneare. Riguardo al bacio che i due si sono scambiati ha detto che “Certi atteggiamenti davanti ai bambini non vanno bene”. La coppia ha tentato di spiegare che il loro bacio era un semplice gesto di affetto tra due fidanzati. Così la titolare ha troncato in pieno la discussione allontanandosi. Il bagnino, invece, ha provato a minimizzare quanto accaduto poco prima.

Ti consigliamo come approfondimento – Crisi in Taiwan, filmate esercitazioni militari sospette nel mar Cinese

Gay cacciati spiaggia: non è la prima volta che accade in Toscana

Gay cacciati spiaggiaGay cacciati spiaggia – Un altro episodio di omofobia sul litorale toscano è accaduto all’inizio dell’estate 2022. Una coppia di due uomini si era recata in spiaggia per qualche ora di relax e divertimento. Sono stati aggrediti verbalmente subito dopo essersi scambiati dei baci. “Eravamo distesi e ci stavamo scambiando dei baci, tutto qua. Ad un certo punto si sente gridare dall’ombrellone accanto. ‘Basta, basta, via, smettetela’. Inizialmente non abbiamo nemmeno capito cosa stesse succedendo. Poi ci siamo alzati e abbiamo visto che ce l’avevano con noi”. Così ha dichiarato uno dei due a Gay.it.

Successivamente, altre famiglie li hanno aggrediti verbalmente. “Andate in bagno e fate come vi pare. Ma qui all’aperto no. Fate come Dio comanda, ci sono dei bambini. Non ci importa niente delle vostre scelte, ma davanti ai bambini queste cose non le potete fare. Mio figlio mi chiede che state facendo e non glielo posso ancora dire. A 18 anni può fare quello che vuole”. Così ha affermato una signora lì presente, in procinto di fermare le effusioni della coppia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + 1 =