Carlo Giuliani, 20 anni fa la morte durante i disordini a Genova per il G8

0
59
Genova morte Carlo Giuliani

Genova morte Carlo Giuliani, sono passati venti anni da quel 20 luglio. E alle 17.27 di quello stesso giorno Carlo Giuliani viene ucciso da un colpo di pistola sparato dal Carabiniere Mario Placanica. Oggi, come già accade da venti anni a questa parte, la morte di Carlo sarà oggetto di commemorazione. Dalle 15 alle 20, infatti, è previsto un presidio in piazza Alimonda organizzato dal Comitato Piazza Carlo Giuliani.

Ti consigliamo come approfondimento – Scontro Usa-Cuba. Cubani protestano contro governo dopo più di 30 anni

Genova morte Carlo Giuliani: venti anni dalla sua morte

Genova morte Carlo GiulianiSono passati venti anni dalla morte di Carlo Giuliani, un ragazzo, un manifestante che aveva preso parte alle proteste del movimento no-global e che venne ucciso alle 17.27 dal carabiniere Mario Placanica.
In quel lontano 20 luglio 2001, un veicolo dei carabinieri si è fermato per alcuni secondi ed è stato così raggiunto dai manifestanti. Tra questi vi era Giuliani, indossava un passamontagna che gli copriva il volto, che raccolse e sollevò un estintore già precedentemente scagliato contro il mezzo. Dall’interno del veicolo partirono un paio di colpi e uno dei due colpì Giuliani. Il veicolo dei militari, a quel punto, cercando di fuggire passò un paio di volte sul corpo del ragazzo.

Partirono, così, una serie di inchieste sulla morte del ragazzo. Inchieste che portarono una serie di procedimenti che coinvolsero sia la giustizia italiana che la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Ti consigliamo come approfondimento – Roma, scontri a Montecitorio: manifestanti caricano Polizia fuori le Camere

Le parole di Giuliano Giuliani e di Marco Placanica

Genova morte Carlo GiulianiIl padre di Carlo Giuliani, Giuliano Giuliani, è tornato sulla vicenda che ha portato alla morte del figlio e ha commentato così all’Ansa:
“Per Carlo, la cosa più grave, più di averlo ucciso, è stata l’archiviazione. Non è stato concesso neanche un processo. Non sempre, ma a volte, i processi consentono di raggiungere la giustizia, la verità di quello che è successo”.

“Quello che è successo a me e a Carlo Giuliani non doveva accadere”, così ha commentato Mario Placanica nel convegno che si è tenuto a Catanzaro. “Non doveva succedere” ha aggiunto Andrea Di Lazzaro, autore del libro ‘Mario Placanica. Il carabiniere’. Quest’ultimo ha continuato dicendo che non avrebbero dovuto esserci manifestanti armati di spranghe e molotov. Mario fu costretto a intervenire sparando a scopo intimidatorio per difendere sé e i suoi colleghi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 1 =