Geolier divide Napoli: polemica sul testo di San Remo

0
280
Geolier testo Sanremo

Geolier testo Sanremo al centro delle polemiche social. Il testo del rapper partenopeo divide Napoli. Troppi errori grammaticali nella stesura del linguaggio napoletano. C’è però chi difende il testo parlando di un napoletano che “si adatta ai tempi” come il critico del Mattino Vacalebre. Anche Alessandro Siani ha parlato del napoletano come una lingua che si adatta alle esigenze dei tempi.

Ti consigliamo come approfondimento- SanRemo 2024, Amadeus annuncia i cantanti in gara e cambia regolamento

Geolier testo Sanremo al centro di critiche illustri per gli errori grammaticali della lingue partenopea

Geolier testo Sanremo
Fonte: Profilo Instagram ufficiale Geolier

Geolier testo Sanremo infiamma gli animi dei napoletani. Geolier è il noto rapper napoletano che porterà al Festival di Sanremo 2024 un brano intitolato “I p’ me, tu p’ te”. Il testo però è stato ferocemente criticato. Angelo Forgione e Maurizio De Giovanni lasciano poco spazio al dubbio. Ci sono troppi errori nel testo che sarebbe scritto senza rispettare alcuna regola linguistica. Angelo Forgione racconta che dopo averlo letto gli è apparsa la visione di Salvatore Di Giacomo sanguinante in croce. Azzarda addirittura un paragone con l’ananas sulla pizza. Forgione dice che in realtà questo testo sia l’emblema della deturpazione dei costumi. Ci va giù duro anche De Giovanni affermando che “il napoletano non merita questo strazio”.

Ti consigliamo come approfondimento- Povia escluso da Sanremo polemizza: “non ho amicizie influneti”

In difesa di Geolier

Geolier testo Sanremo
Fonte: Profilo Instagram ufficiale di Geolier

Tra i difensori del rapper napoletano spicca Federico Vacalebre che si scaglia contro i “pipponi benpensanti” asserendo che il napoletano è nato per adattarsi ai tempi. Il critico, colonna portante del mattino da 40 anni, riferisce che il testo è sicuramente in un napoletano “corrotto” di strada ma è quello parlato comunemente. Sulla questione del napoletano che si adatta i tempi si era già espresso anche il noto comico Alessandro Siani . Il comico spiega come lo slang napoletano si sia sempre modificato nel corso del tempo e porta gli esempi illustri di Troisi e Totò.