Merkel sfiducia Astrazeneca: “Trombosi sospette”. Stampa: “errore fatale”

0
208
Germania AstraZeneca sospeso

Germania AstraZeneca sospeso in seguito a sette casi di trombosi in alcuni pazienti. Non c’è correlazione con il vaccino, ma la cancelliera Merkel e i medici preferiscono prevenire. Un eccesso di cautela? Per alcuni è soltanto una lecita preoccupazione, per la stampa tedesca è un errore fatale. La cancelliera nell’occhio del ciclone, alla pari del vaccino inglese. Il rischio sembra alto, ma c’è davvero beneficio senza pericolo?

Ti consigliamo come approfondimento – EMA in diretta alla Commissione Europea: “Vaccino AstraZeneca è sicuro”

Germania AstraZeneca sospeso, le ragioni dello stop

Germania AstraZeneca sospeso

Una decisione repentina che ha cambiato le carte in tavola a una velocità estrema. Nello scorso fine settimana, la Germania, come tanti Paesi europei, continuavano la somministrazione del vaccino di Oxford. Un dubbio è sempre aleggiato nell’aria. AstraZeneca è stato sempre guardato con sospetto. Lunedì mattina, però, la Germania ha ceduto all’allarmismo. “Una trombosi venosa cerebrale associata a carenza di piastrine ed emorragie, avvenuta in coincidenza temporale con la somministrazione del vaccino di AstraZeneca. È una malattia grave e difficile da trattare. Delle sette persone colpite, tre sono decedute. Le persone coinvolte avevano un’età compresa tra 20 e 50 anni“. Spiega il presidente Klaus Cichutek, presidente del Paul-Ehrlich-Institut.

Da un documento redatto dallo istituto emergono le ragioni della sospensione del vaccino. I sintomi si sono manifestati tra i 4 e i 16 giorni post inoculazione. Ciò che preoccupa è la forma rara di trombosi che unendosi alla carenza di piastrine non dà un segnale luminoso. Un numero che è molto elevato, rispetto alle aspettative di trombosi che si manifestano, in genere su una stima statistica, in pazienti non vaccinati.
Proprio i numeri della statistica hanno preoccupato. Dopo 1,6 milioni di dose somministrate ci si aspettava un solo caso, ma in breve se ne contano 7. In una fascia di età molto giovane. Tuttavia, la correlazione assoluta con il vaccino non si esclude, ma non è un vessillo. La sospensione resta in via precauzionale, sarà l’Ema a decidere il corso del vaccino.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, scoperta mutazione speciale del Covid-19. Analisi presso il Ceinge

Germania AstraZeneca sospeso, la stampa tedesca accusa la Merkel

Germania AstraZeneca sospeso
La cancelliera Angela Merkel

La cancelliera Angela Merkel aveva promesso al proprio popolo una dose di vaccino ciascuno entro il 21 settembre 2021. Una promessa pretenziosa che fatica per essere mantenuta. Forti accuse vengono mosse alla guida della Germania. La stampa tedesca è adirata, la cancelliera o si nasconde o si preoccupa troppo. Si sarebbe nascosta dietro le spalle del ministro della Salute, Jens Spahn, il quale è risultato disarmato e senza un piano; assumendosi la responsabilità di decidere per la sospensione del vaccino di Oxford. Non solo, un attacco ancor più forte viene mosso dal quotidiano tedesco quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung. “Troppa cautela è fatale. Nella gestione tedesca della pandemia, il principio della massima sicurezza possibile ha sempre avuto la precedenza sull’azione pragmatica“.

Un’insorgenza che si è espressa duramente sulle decisioni che la cancelliera ha lasciato prendere al proprio ministro. Il Bild e il Süddeutsche Zeitung hanno formulato grandi invettive contro la sospensione del vaccino. Il primo, difatti, si è espresso così: “La Germania soffre da mesi e la vaccinazione sta procedendo a passo di lumaca. Con la sospensione di AstraZeneca, la situazione è destinata a peggiorare. L’annuncio di Jens Spahn sta causando nuova incertezza, risentimento e frustrazione, perché all’improvviso”. Paura e terrore per il continuo del lockdown. Così il Zeitung invita il Governo a non nascondersi dietro l’ala della Scienza. “Nel caso AstraZeneca, il ministro della Salute Spahn pretende che non si tratti di una decisione politica, ma puramente tecnica. Ma un ministro non dovrebbe nascondersi dietro la scienza“.

L’Europa, il mondo intero, è in difficoltà. L’atteggiamento della Merkel trasuda tutta l’incertezza che la pandemia porta con sé. Decisioni importanti gravano sulle spalle di poche persone e talvolta la pressione può strappare via la lucidità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 1 =