GF Vip: Jo Squillo entra nella casa sfoggiando la bandiera LGBT+

0
77
gf vip jo squillo

GF VIP Jo Squillo: Ieri sera, nella casa del Grande Fratello VIP è entrata Jo Squillo. La cantautrice ha varcato la porta rossa con un completo pieno di margherite accompagnato da una bandiera arcobaleno. Il suo è sicuramente un ingresso alternativo, che richiama il suo attivismo presente da anni.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, vaccino Covid-19: da lunedì il via alla terza dose

GF Vip Jo Squillo: l’ingresso più atteso della stagione televisiva

L’ingresso della casa più spiata d’Italia era quello di Jo Squillo che in pochi minuti è divenuta concorrente ufficiale. Nata nel 1962, Giovanna Coletti, così registrata all’anagrafe vanta ormai di 40 anni di carriera. Le prime apparizioni televisive sono state con il gruppo Kandeggina Gang, pubblicando negli anni ’80 il primo 45 giri. Nell’81, invece, Giovanna adatta il suo nome a quello d’arte di Jo Squillo, incidendo il primo EP “Girl senza paura”.

Donne, di questo parla la cantautrice. Da sempre, infatti, Jo Squillo si è dichiarata femminista e anti-maschilista. Si batte da tempo per i diritti civili e per l’ambiente. “Abbiamo bisogno di colore, abbiamo bisogno dell’arcobaleno”, ha esclamato la cantautrice rivolgendosi al padrone di casa Alfonso Signorini.

Ti consigliamo come approfondimento – Palombelli: “Femminicidio? Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto un comportamento esasperante”

Gf Vip Jo Squillo: le parole prima di entrare nella casa

gf vip jo squillo
fonte: pagina IG ufficiale

Gf Vip Jo Squillo: prima di entrare nella casa, Jo Squillo ha dato di nuovo voce ai suoi valori e ai principi in cui afferma di credere. “No alla violenza. In questi giorni numerose donne sono state vittime di femminicidio: non possiamo più consentire che ciò accada. Dobbiamo ribellarci”.

Ti consigliamo come approfondimento – Green Pass: gli inglesi dicono NO

Un messaggio importantissimo, su una tematica a cui bisogna sempre dar voce. Jo Squillo inoltre ha tenuto a precisare anche che la violenza prescinde dal genere e deve essere una battaglia portata avanti da tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + sei =